in ,

Guerra all’Isis: cosa sono i missili Kalibr lanciati dal sottomarino russo su Raqqa [VIDEO]

Il sottomarino russo Rostov sul Don, da qualche giorno nelle acque del Mediterraneo, ha effettuato ieri un lancio di missili su Raqqa, in Siria, considerata una roccaforte dell’Isis. Secondo quanto ha riferito il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu il sottomarino classe Varshavyanka ha lanciato due missili Kalibr contro “due bastioni terroristici” a Raqqa, capitale dell’Isis. “Si tratta dei punti principali dei terroristi nella provincia siriana di Raqqa” ha detto Shoigu ripreso dall’agenzia di stampa russa Tass, ricordando che si tratta “della prima volta che missili da crociera Kalibr vengono sparati nel mar Mediterraneo”

“Siamo sicuri di poter dire che gli attacchi hanno portato un danno abbastanza significativo a un magazzino di munizioni e a infrastrutture petrolifere” ha detto il ministro della difesa russo. Dell’attacco erano stati informati anche gli Stati Uniti: il portavoce del Pentagono, Peter Cook, confermando la versione di Mosca ha espresso “apprezzamento” nei confronti del Cremlino per la comunicazione preventiva dell’attacco.

I missili Kalibr utilizzati per l’attacco a Raqqa sono armi superficie-superficie a lunga gittata, equipaggiabili anche con testate nucleari. “Nulla di questo è necessario nella lotta ai terroristi, e spero che non sarà mai necessario”, ha dichiarato il leader del Cremlino, Vladimir Putin, discutendo ieri sera dell’operazione militare in Siria con il ministro della Difesa russo.

A proposito dei Kalibr, il sito specializzato in informazione militare Aurora scrive:

“I missili da crociera della famiglia Kalibr sono dotati di testate convenzionali (penetranti, frammentazione ad alto esplosivo o cluster) dal peso tra 220 e 450 kg a seconda della variante. Sono munizioni ad alta precisione. I missili d’attacco contro-costa Kalibr possono essere utilizzati come armi deterrenti non strategiche, una caratteristica utile nell’attuale situazione di tensione causata dagli sforzi della NATO per espandersi ad est. Inoltre, tali missili non sono soggetti alle limitazioni sulle Forze nucleari intermedie. Ecco perché si assiste alla massiccia “Kalibrazione” della Marina russa.”

La potenza dell’arma ha sbalordito mezzo mondo, tanto che alcuni commentatori si sono sbilanciati nel definirla il più potente missile superficie-superficie attualmente in uso.

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1996, si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "Il Secolo XIX", "Lavoro e Carriere", "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese".

Manchester United Van Gaal esonerato

Champions League, Manchester United: fallimento totale, addio Van Gaal?

mona lisa gioconda studio

Il mistero della Gioconda: sotto il dipinto di Leonardo sarebbe nascosto il volto di un’altra donna