in ,

Guerra in Siria, Aleppo: colpito un altro ospedale, le accuse degli Usa a Mosca

Continuano le violenze, continua la guerra in Siria. Ancora una volta un ospedale è stato teatro degli scontri tra le forze di Assad e i ribelli. Gli Usa non ci stanno e accusano Mosca ed il loro atteggiamento di complicità. Secondo quanto afferma Adham Sahoul membro dell’organizzazione sanitaria Syrian American Medical Society, gli uomini di Assad, in un raid aereo, avrebbero rilasciato almeno due barili bomba sul maggior ospedale di Aleppo. La struttura si troverebbe nel pieno del conflitto, in un quartiere controllato dai ribelli anti Assad.

Ancora cronaca di guerra in Siria. Dopo gli inviti del Segretario generale dell’Onu, Ban Ki Moon, a cessare i bombardamenti, veri e propri “crimini di guerra“, si ravvisa un’escalation di violenza senza precedenti. Il Governo di Assad continua a pressare i ribelli. L’attacco delle forze di Damasco si divide sostanzialmente su due fronti, una presa a tenaglia che sta massacrando i combattenti e la popolazione civile. Un’offensiva che, stando a molti rumors, non tarderà a concludersi. Il Governo di Assad è sostenuto da Mosca e dalla chiusura della Russia nei negoziati per una tregua duratura.

A farne le spese è la popolazione civile. Il numero dei morti è in aumento e le condizioni igienico sanitarie nella città vanno peggiorando. Sono circa 250000 i cittadini che vivono costantemente sotto la quotidianità di bombe e mortai. Intanto arriva anche l’appello di Medici Senza Frontiere. I bombardamenti siriani e russi nell’est della città sono stati descritti come un bagno di sangue dall’organizzazione umanitaria.

Seguici sul nostro canale Telegram

terremoto due scosse in messico

Messico: i figli de “El Chapo” si vendicano, 5 soldati uccisi in un imboscata

mostre milano autunno 2016 crepax spazio fumetto

Mostre Milano autunno 2016, “L’altro Crepax”: un’esposizione esclusiva racconta la parte meno conosciuta del creatore di Valentina