in ,

Guerra in Siria: tra Russia e Usa c’è l’accordo, da lunedì inizia il cessate il fuoco

Aleppo è al centro di una crisi umanitaria senza precedenti. La città Siriana è da giorni al centro di uno scontro tra milizie fedeli ad Assad e ribelli. Le poche immagini provenienti dal centro di Aleppo ritraggono una popolazione stremata dai bombardamenti e dagli scontri a fuoco. Per settimane le vie della città si sono trasformate in trincee. Ma adesso pare ci sia un accordo. Ci sono volute 12 ore di negoziati, ma alla fine della maratona Stati Uniti e Russia hanno annunciato l’accordo per una “cessazione delle ostilità” in Siria.

La data fissata per il “cessate il fuoco” è a partire dal tramonto di lunedì. Stando alle informazioni emerse dall’incontro di Ginevra, il segretario di Stato americano John Kerry ed il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov hanno anche stipulato un modus operandi comune nella guerra in Siria. Il piano prevede che il regime di Damasco non conduca missioni di combattimento nelle aree controllate dai ribelli. L’idea degli Usa è quella di permettere l’arrivo  di aiuti umanitari alla popolazione assediata.

Adesso tutte le parti coinvolte nel conflitto dovranno ratificare l’accordo. Un portavoce dell’Alto comitato per i negoziati ha già fatto sapere che sosterrà l’intesa, mentre l’inviato delle Nazioni Unite in Siria ha espresso l’auspicio che l’accordo contribuisca “a rinnovati sforzi per raggiungere un accordo politico del conflitto”.

Mostra del Cinema di venezia 2016 programma 9 settembre

Venezia 73 diretta live blog 10 settembre 2016: gli aggiornamenti dalla Mostra del Cinema [FOTO]

Pensioni 2017 news: Ape social e Quota 41, l'Inps invia le prime risposte

Pensioni 2016 news oggi: precoci e Quota 41 solo per chi lavora dalla minore età?