in ,

Guerra in Siria: Raid su Aleppo, i testimoni “usate bombe al fosforo”

Si aggrava la situazione in Siria. La guerra continua nonostante i tentativi di porre in essere una tregua resistente. Le ultime notizie provengono da Aleppo, una delle città più martoriate durante la guerra civile. Stando ai racconti di alcuni testimoni, aerei non meglio identificati avrebbero bombardato la città con bombe al fosforo. Questa tipologia di ordigni è vietata. Le testimonianze sarebbero avvalorate dalle immagini trasmesse dall’Aleppo Media Center. L’agenzia di stampa avrebbe mostrato alcuni quartieri illuminati a giorno dalle esplosioni di colore bianco prodotte dagli ordigni. Secondo l’Ondus, nella nottata passata sono stati condotti 14 raid sulla città.

E mentre a terra si continua a combattere, in altre sedi, quelle istituzionali, la diplomazia prova a ricucire lo strappo tra le parti. John Kerry, segretario di Stato americano, sta cercando qualsiasi possibilità per mantenere una pace duratura. “Senza un cessate il fuoco in Siria, ci saranno più morti e più sofferenza, su scala ancora più grande. Chi pensa che il conflitto non possa peggiorare si sbaglia di grosso“, così Kerry durante un’intervista.

Ecco quindi che si prova a rintavolare un dialogo ormai perso tra le varie parti in causa. Lunedì il cessate il fuoco è venuto a mancare ed i bombardamenti sono ripresi con un’intensità maggiore rispetto alle settimane precedenti. La proposta made in Usa è quella di creare una no fly zone sulla città di Aleppo. Intanto cresce la tensione tra i due colossi in campo. La Russia avrebbe deciso di mandare la portaerei “ammiraglio Kuznetsov” nel Mediterraneo Orientale, certamente non una mossa distensiva.

virginia raggi

Olimpiadi Roma 2024, Malagò aspetta in Campidoglio ma il sindaco Raggi è al ristorante

Uomini e Donne anticipazioni e news

Anticipazioni Uomini e Donne oggi 22 Settembre 2016: in onda il trono classico o il trono over?