in ,

Guerrina Piscaglia, interrogatorio padre Gratien ancora in corso: ecco cosa è emerso

Ha avuto inizio oggi mercoledì 26 agosto alle 10 presso la casa circondariale di Arezzo il tanto atteso interrogatorio a padre Gratien Alabi, il religioso congolese in carcere dal 23 aprile scorso con l’accusa di essere responsabile della sparizione e morte di Guerrina Piscaglia.

Il colloquio in carcere tra il religioso congolese e il pm Marco Dioni è ancora in corso, ma alcune indiscrezioni sarebbero emerse circa il contenuto delle dichiarazioni spontanee che l’indagato ha chiesto di fare dopo aver taciuto per più di un anno, conformemente alla linea difensiva adottata dal suo ex avvocato, Luca Fanfani. Padre Gratien, affidatosi poi all’avvocato Francesco Zacheo ha scelto di rompere il silenzio e dire tutto ciò che sa di quel primo maggio 2014, allorquando si persero le tracce dellla casalinga 50enne di Ca’ Raffaello.

Come riportato dal Corriere di Arezzo, padre Gratien durante il succitato interrogatorio avrebbe negato in maniera categorica la sua partecipazione al delitto della donna. Durante la pausa delle 14.30 l’avvocato Zacheo ha inoltre dichiarato che il suo assistito “starebbe fornendo agli inquirenti la sua versione dei fatti”, spiegando “il suo rapporto con la donna e le sue condotte successive” alla sua scomparsa. Il frate congolese avrebbe inoltre fornito ulteriore dettagli circa la fantomatica figura di “zio Francesco”. L’interrogatorio, che vede anche la presenza dei carabinieri della compagnia di Arezzo, dovrebbe protrarsi per tutto il pomeriggio.

cellulite cibi da evitare

Dieta anticellulite 7 giorni: cibi da evitare per dimagrire

perso figlio

Dalila Di Lazzaro nuovo dramma: perde un altro figlio e il compagno la abbandona