in ,

Guerrina Piscaglia, la dottoressa Bruzzone: “Impossibile allontanamento volontario”

“Non escludo che il corpo possa trovarsi ancora lì, nascosto tra la fitta vegetazione”, lo ha dichiarato la dottoressa Roberta Bruzzone oggi pomeriggio, durante un intervento nello studio di Estate in diretta, la nuova trasmissione pomeridiana di Rai 1 condotta da Eleonora Daniele e Salvo Sottile.

La criminologa, durante un approfondimento sul caso relativo alla scomparsa di Guerrina Piscaglia, si è poi espressa in merito alla ipotesi dell’allontanamento volontario della donna, ancora in piedi dopo un anno di indagini: “Dopo un anno non si può pensare che Guerrina sia sparita nel nulla senza risorse né denaro … è paradossale anche solo ipotizzarlo”. La nota criminologa ha ribadito la impossibilità di ritenere valida una simile eventualità, soprattutto alla luce dei numerosi elementi indiziari a carico del prete congolese.

Eppure la tesi è fortemente cavalcata da Luca Fanfani, avvocato di padre Gratien Alabi, il presunto assassino della casalinga. Il legale tuttavia non esclude nemmeno la possibilità che Mirco Alessandrini, marito di Guerrina, sia coinvolto nella misteriosa sparizione della donna. “Perché la Procura non ha indagato sui suoi movimenti e comportamenti del 1° maggio come ha fatto per il mio assistito? Del resto i due erano insieme nel pomeriggio in cui Guerrina scomparve”, queste le dichiarazione dell’avvocato difensore del sacerdote congolese.

Estate 2015

Offerte estate 2015: idee low cost dalla Grecia alla Sicilia

Amici 14 anticipazioni finale 5 giugno: la parola ai finalisti