in ,

Guerrina Piscaglia, mistero valigetta: padre Gratien visto da un testimone

Nuove indiscrezioni sul caso Guerrina Piscaglia, per la cui scomparsa e presunto omicidio è in carcere dal 23 aprile scorso padre Gratien Alabi. Sulla poco chiara condotta del religioso congolese prima che la casalinga 50enne sparisse da Ca’ Raffaello, si è infatti espresso un testimone che ha chiesto di non essere inquadrato in volto.

L’uomo ha dichiarato ai microfoni di Storie Vere, trasmissione di Rai 1 condotta da Eleonora Daniele, di avere certezza che “prima della scomparsa della signora Guerrina, forse a marzo 2014, padre Gratien fu visto consegnare una piccola valigetta ad un ragazzo misterioso”. Uno scambio rapido e furtivo, stando alle parole dell’anonimo testimone (“una cosa veloce, giusto il tempo della consegna”), avvenuto alle 6 del mattino nella piazzetta di Badia Tedalda, paese di origine di Guerrina distante pochi chilometri da Ca’ Raffaello.

È giallo sul contenuto di quella valigia dalle piccole dimensioni: cosa conteneva? Perché il prete congolese se n’è voluto sbarazzare? E chi è il misterioso ragazzo a cui l’ha consegnata? Il testimone ha azzardato un’ipotesi: “… da quello che dicono trafficava molto denaro. Penso che potevano esserci dei soldi, qualcosa di valore”. Un giallo, quello di Ca’ Raffaello, che più va avanti il tempo più si infittisce.

heart of a dog lou reed venezia 72

Heart of a Dog, Laurie Anderson e lo spirito di Lou Reed a Venezia 72

livermoore cocaina

Calcio, Premier League: abuso di cocaina, la FA grazia il calciatore Jake Livermore