in ,

Guerrina Piscaglia news: nuovo testimone in difesa di padre Gratien

Padre Gratien Alabi accusato dell’omicidio di Guerrina Piscaglia da una veggente. Una donna ritenuta attendibile dagli inquirenti, le cui indicazini tuttavia in mesi di indagini sulla scomparsa di Guerrina Piscaglia non sarebbero state suffragate da alcun indizio oggettivo.

In attesa che il 5 dicembre abbia inizio il processo, oggi durante la trasmissione di Rai 1, Storie Vere, si è appreso che il sacerdote congolese proprio questa mattina riceverà in carcere una visita molto importante. Si tratta di padre Thomas, abate generale del convento romano dei padri Premostratensi, che frequentò e ospitò padre Gratien nel periodo precedente all’arresto, avvenuto lo scorso 23 aprile. L’abate è stato interpellato dalla trasmissione, ed ha difeso a spada tratta il religioso congolese: “Lo vogliono processare sulla base di indizi, ma non esiste un crimine. Non abbiamo nemmeno un cadavere”.

Padre Thomas ha descritto Gratien come un uomo “normale”: “Quando era qui in convento pregava, abbiamo parlato … lui non è un mostro e non è responsabile del presunto omicidio. Non sa dove è questa donna (Guerrina Piscaglia ndr) per lui tutta questa storia è un incubo perché è innocente”. All’incontro di oggi in carcere parteciperà anche Francesco Zacheo, avvocato difensore del religioso congolese.

Dove vedere Salernitana Lanciano

Bari – Salernitana: orario, diretta tv, probabili formazioni e ultime news Serie B

stato di emergenza a messina

Messina emergenza idrica: dichiarato lo stato d’emergenza