in ,

Guerrina Piscaglia news: padre Gratien condannato a 27 anni di carcere celebrerà un battesimo

Guerrina Piscaglia: padre Gratien Alabi, il sacerdote congolese condannato in primo grado a 27 anni di carcere per l’omicidio della sua parrocchiana, scomparsa misteriosamente il 1° maggio 2014, battezzerà un bambino.

Sì perché il sacerdote, che sta scontando i domiciliari presso il convento romano dei Premostratensi, come emerso durante le indagini (al di là dell’omicidio che sarà presunto fino a prova contraria e solo dopo il terzo grado di giudizio) non ha avuto una condotta morale irreprensibile: frequentazioni con prostitute e incontri intimi con diverse figure femminili appurate dall’inchiesta che non si confanno certo ad un uomo di Chiesa. Nonostante questa evidenza, tuttavia, le autorità ecclesiastiche non hanno mai sospeso il sacerdote, che dunque ha continuato, anche ai domiciliari, a svolgere le funzioni religiose.

>>> TUTTO SUL CASO GUERRINA PISCAGLIA LEGGI <<<

E c’è di più: una coppia avrebbe chiesto a padre Gratien di celebrare il battesimo del proprio figlio. La Corte d’Assise di Arezzo – è notizia di questi minuti confermata dall’avvocato Nicodemo Gentile (Associazione Penelope) con un post su Facebook – avrebbe accolto l’istanza del religioso, che tramite il suo legale Riziero Angeletti aveva chiesto l’autorizzazione a poter celebrare il battesimo. La cerimonia si terrà a giugno.

Shawn Mendes Milano scaletta Mediolanum Forum 2017: la setlist di oggi 6 maggio

Mtv Awards 2017 cantanti

Mtv Awards 2017 Italia: cantanti, date, diretta TV, tutto quello che devi sapere