in ,

Guerrina Piscaglia news: padre Gratien risponde al pm, ecco la sua verità

Ha parlato per 8 ore ed ha raccontato la sua verità su Guerrina Piscaglia, ricostruendo passo per passo tutto ciò che ha fatto il 1° maggio 2014, giorno in cui si persero le tracce della casalinga 50enne di Ca’ Raffaello. Quello di padre Gratien Alabi con il pm Marco Dioni ieri 26 agosto è stato un interrogatorio fiume, non certo caratterizzato da alcuna ammissione di colpevolezza né confessione da parte del religioso congolese, in carcere al 23 aprile scorso con l’accusa di omicidio volontario e occultamento di cadavere.

Dopo aver rigettato ogni accusa, l’indagato ha fornito altri dettagli su “zio Francesco”, ribadendo di averlo visto insieme a Guerrina la sera della scomparsa. “Zio Francesco è un nordafricano di 50 anni con accento francese”, queste sarebbero state le sue parole; in realtà gli inquirenti dubitano fortemente che siffatta persona esista realmente, giacché nel corso delle indagini non ne hanno riscontrato in alcun modo la presenza a Ca’ Raffaello, né esiste alcun testimone che lo abbia mai visto.

Intanto il legale del religioso ha dichiarato di essere intenzionato a chiedere i domiciliari per il suo assistito: “Padre Gratien ha risposto in maniera tranquilla e totalmente serena, spiegando punto per punto ogni dettaglio. Adesso dobbiamo tuttavia verificare” – ha dichiarato fuori dal carcere di Arezzo – “come si evolverà la situazione. Nei prossimi giorni preparò l’istanza per i domiciliari, poi attenderemo la valutazione della procura e gli atti che farà”.

mamme dopo la gravidanza, bikini gravidanza, le mamme che non si vergognano

In bikini dopo la gravidanza: le mamme che non si vergognano di mostrarsi al naturale

Jodie Foster Vintage facebook

Programmi Tv oggi, giovedì 27 Agosto: Superquark e Mr. Beaver