in ,

Guerrina Piscaglia news: padre Gratien si contraddice e aggrava la sua posizione

Le ultime novità sul caso Guerrina Piscaglia arrivano dalla trasmissione pomeridiana di Rai 1, Estate in diretta. L’inviato di Salvo Sottile ed Eleonora Daniele ha infatti rivelato una indiscrezione che confuterebbe in toto quanto trapelato ieri per bocca di Francesco Zacheo, avvocato difensore di padre Gratien Alabi, al termine del lungo interrogatorio in carcere cui il suo assistito è stato sottoposto.

Smentita la notizia secondo cui il religioso congolese avrebbe dichiarato che “Zio Francesco è un nordafricano di 50 anni con accento francese”in realtà Gratien avrebbe detto in merito al pm Marco Dioni che lo incalzava: “non ricordo chi è … non so chi sia”. Se questa notizia fosse confermata dalla Procura la posizione dell’indagato potrebbe aggravarsi considerevolmente, giacché la sua difesa finora si era basata proprio sulla figura di quest’uomo misterioso, che il religioso dichiarò di aver visto insieme a Guerrina il pomeriggio della scomparsa e con il quale la casalinga di Ca’ Raffaello sarebbe scappata via.

L’interrogatorio del 26 agosto è stato alquanto deludente per inquirenti che, se non una piena confessione, si aspettavano dal detenuto almeno un chiarimento del perché due sms compromettenti – a lui attribuiti dall’accusa – furono inviati dal cellulare di Guerrina ad un prete che solo padre Gratien conosceva. Al riguardo il congolese avrebbe detto: “Non ho mai avuto in uso il cellulare di Guerrina, né prima né dopo la sua scomparsa”. E poi, ancora: “Guardate dall’altra parte, nella famiglia di Mirco (il marito di Guerrina) … Io non c’entro niente in questa storia, sono vittima di un complotto”.

Salone del camper Parma 2015

Salone del Camper 2015 Parma: date, orari e biglietti per chi ama la vita all’aria aperta

Meeting cl omosessuali

Rimini Meeting CL: incursione pacifica di gay e lesbiche “Fatevene una ragione”