in ,

Guerrina Piscaglia news a Pomeriggio 5: padre Gratien si informò su aborto in Italia

È stata emessa una rogatoria internazionale da parte della Procura di Perugia affinché sia rintracciata una ginecologa camerunense che nel dicembre 2014 interloquì con padre Gratien in merito ad una questione a dir poco ‘scottante’. Il medico, stando alle ultime clamorose rivelazioni sul caso fatte da Luca Serafini del “Il Corriere di Arezzo” a Pomeriggio 5, sarebbe stato interpellato dal prete congolese per informazioni sulle modalità di interruzione di gravidanza in Italia.

La notizia avrebbe un peso non irrilevante nelle indagini, in quanto il movente imputato a padre Gratien, in carcere dal 23 aprile con l’accusa di omicidio, sarebbe proprio quello di una presunta gravidanza di Guerrina Piscaglia che, portando in grembo un figlio suo, lo avrebbe minacciato di dar scandalo a Ca’ Raffaello, dove lui esercitava la sua ‘missione spirituale’. La ginecologa si troverebbe in Belgio e gli inquirenti avrebbero urgenza di conferire con lei per chiederle conferma dell’incontro avuto con padre Gratien. Lo ha confermato oggi pomeriggio Luca Serafini a Barbara D’Urso.

A riprova di ciò, inoltre, vi sarebbe anche notizia di una proposta che Gratien fece a Guerrina e Mirco nel novembre 2013: recarsi con un pretesto in ospedale a Perugia per sottoporre Mirco, marito di Guerrina, al test del Dna. Esame che non si fece perché il marito della donna rifiutò la proposta del prete, ma che comunque avallerebbe l’ipotesi che la casalinga fosse incinta e che il sacerdote volesse accertarsi della paternità del suo presunto bambino.

Galaxy S6

Galaxy S6 ha la migliore fotocamera, prima di Galaxy Note 4 e iPhone 6

Porta a Porta stasera in tv: ospiti i giudici di The Voice