in ,

Guerrina Piscaglia news a Pomeriggio 5: scheletro distrutto da mani esperte

Come sono arrivati i carabinieri nell’ossario del cimitero di San Gianni, distante solo 8 chilometri dalla casa di Guerrina Piscaglia, a Ca’ Raffaello? Una sensitiva, addirittura due, stando a quanto affermato dall’inviato di Barbara D’Urso nella puntata odierna di Pomeriggio 5, avrebbe indirizzato gli inquirenti verso il ritrovamento dei frammenti ossei nella botola dell’ossario.

Ma indiscrezioni diffuse già ieri e confermate dallo stesso Giangavino Sulas durante la trasmissione, parlerebbero di un misterioso testimone che avrebbe assistito all’occultamento del cadavere nel boschetto vicino al cimitero, mettendo al corrente gli inquirenti con una telefonata anonima.

Le indagini sulla scomparsa della casalinga 50enne continuano, e solo tra 20 giorni si saprà se il Dna di quei resti ossei appartengono a lei. Un cranio e tre denti d’oro tra i resti, ossa scure che – stando al parere del medico legale che sta effettuando le analisi – sono state disseppellite, bruciate e successivamente occultate nell’ossario. “Lo scheletro rinvenuto sarebbe stato distrutto da mani esperte” ha confermato la D’Urso leggendo una breaking news ricevuta in diretta. Tanti gli interrogativi insoluti di questa vicenda, e sempre più fitto il giallo di Guerrina. Chi è riuscito ad entrare nel cimitero di San Gianni ormai in disuso? Quell’ossario non ha un custode, e chi l’ha profanato per occultare quelle ossa conosceva quel luogo ed era consapevole che difficilmente quei resti sarebbero stati rinvenuti casualmente.

California

Sparatoria a Milano: Claudio Giardiello è un eroe per molti utenti di Facebook

primo maggio 2015 eventi torino

Primo maggio 2015 a Torino: eventi, mostre, offerte e manifestazioni per tutti i gusti