in ,

Guerrina Piscaglia news, processo appello padre Gradien: chiesta conferma condanna a 27 anni, sentenza forse già in serata

Caso Guerrina Piscaglia ultime notizie: ha avuto inizio oggi, giovedì 14 dicembre 2017, presso la Corte di Assise d’Appello di Firenze il processo d’Appella a padre Gratien Alabi. Il religioso congolese è stato condannato in primo a grado 27 anni di reclusione perché riconosciuto colpevole di omicidio volontario e occultamento di cadavere ai danni ella casalinga 50enne, con cui avrebbe avuto una tresca amorosa, scomparsa misteriosamente da Ca’ Raffaello (Arezzo) il 1° maggio 2014, e il cui corpo non è stato mai ritrovato.

Oggi in aula il Pd ha avanzato la sua richiesta: la conferma della condanna a 27 anni di carcere per l’imputato. Il sacerdote, detenuto ai domiciliari presso il convento romano dei Premostratensi, è arrivato in taxi stamattina al Palazzo di Giustizia di Firenze insieme al proprio legale, in quanto la sua richiesta di potersi spostare senza la scorta della polizia penitenziaria era stata accolta dai giudici nei giorni scorsi. L’imputato si dichiara da sempre innocente ed estraneo ai fatti contestati.

Guerrina Piscaglia:

caso piscaglia news

In aula la Procura generale con il magistrato Luciana Piras e il pm Marco Dioni della Procura di Arezzo hanno ripercorso il caso, seguiti poi dalle parti civili. Al termine degli interventi il pg ha chiesto la conferma della condanna, ritenendo granitiche le prove a carico del religioso: un sms spedito dal cellulare di Guerrina, quando la donna era presumibilmente già morta, e mai ritrovato, l’invenzione, secondo il pm, del fantomatico “zio Francesco” con cui la donna a suo dire sarebbe scappata abbandonando marito e figlio, e il comportamento dello stesso imputato che l’accusa ha giudicato inaffidabile e reticente, poiché avrebbe in più occasioni tentato di depistare le indagini.

TUTTO SUL CASO GUERRINA PISCAGLIA, LEGGI SU URBANPOST

Nel pomeriggio di oggi la parola passerà ai difensori Gratien, gli avvocati Riziero Angeletti e Francesco Zacheo, i quali secondo le indiscrezioni sperano di poter ribaltare il verdetto di primo grado, chiedendo di riaprire il dibattimento e riascoltare i testimoni già sentiti in incidente probatorio durante le indagini preliminari e mai chiamati a deporre in aula. La sentenza potrebbe arrivare già in serata, a meno che la Corte decida di accogliere la richiesta della difesa e rinnovare il dibattimento per risentire i testimoni sopracitati.

 

Seguici sul nostro canale Telegram

donna scomparsa a cornuda

Giallo Cornuda news: il sangue in casa di Sofiya e Pascal, l’ipotesi ‘terzo uomo’ e il mistero del cellulare scomparso

Fiorello Gassman Twitter

Fabrizio Frizzi e le foto dopo l’operazione: Fiorello disapprova su Twitter