in ,

Guerrina Piscaglia news: rinviata prima udienza processo per sciopero avvocati

Come preannunciato ieri, è saltata la prima udienza, in programma per oggi in Corte d’Assise, del processo a carico di padre Gratien Alabi, unico imputato per il presunto omicidio di Guerrina Piscaglia, la casalinga 50enne di Ca’ Raffaello scomparsa misteriosamente il 1° maggio 2014.

Quando infatti il religioso era già in Aula, nella “gabbia” degli imputati, prima che l’udienza avesse inizio è stato raggiunto dai suoi avvocati, che gli hanno comunicato l’intenzione di aderire allo sciopero indetto per oggi dai penalisti per protestare contro la spettacolarizzazione dei processi. Per questo l’udienza è slittata al 18 dicembre.

Padre Gratien, che attende da un momento all’altro di essere trasferito dal carcere di Arezzo, dove è detenuto dal 23 aprile scorso, nel Convento romano dei Padri Premostratensi di via Giotto, per concessione da parte del tribunale del Riesame di Firenze degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico, dovrà affrontare un lungo processo.

Il corpo di Guerrina non è mai stato ritrovato, eppure una serie di indizi ‘logici’, basati in primis sui dati dei tabulati telefonici, hanno portato la Procura di Arezzo ad incriminare il frate congolese presunto amante segreto della donna che, sempre secondo il quadro probatorio a suo carico, avrebbe agito spinto da un movente passionale perché ricattato dalla stessa.

Ricette dolci Detto Fatto

Ricette dolci Detto Fatto: Franco Aliberti e la torta con crema brulè alla mandorla su biscotto di liquirizia

A lezione di fotografia da Minor White