in ,

Guerrina Piscaglia news, scambio di tomba: si cerca in un secondo cimitero

L’ipotesi che i resti di Guerrina Piscaglia siano stati dissotterrati e nascosti nella tomba di un altro defunto, si fa sempre più forte. E che non si trattasse di una voce infondata si era capito da subito, in quanto le ricerche approfondite dei carabinieri nel piccolo cimitero di Sestino erano parse da subito mirate e precise. Davvero vi è stato uno scambio di resti umani in quell’ossario?

Le indagini stanno continuando in tal senso, prova che la pista investigativa portata avanti dalla Procura di Arezzo ha ragione di andare avanti. Non solo nel cimitero a soli 8 chilometri da Ca’ Raffaello, dove sono stati rinvenuti i frammenti ossei attribuiti ad un uomo tra i 40/45 anni, ma da tre giorni gli accertamenti hanno avuto luogo anche in un altro ossario, sito a Cicognaia, centro facente parte del comune di Badia Tedalta, poco distante dalla canonica dei misteri presunto luogo di incontri proibiti tra padre Gratien e Guerrina.

Molte fotografie in loco fatte dagli inquirenti fra le tombe ed i loculi, per verificare l’ipotesi – ancora è da dimostrare – che il cadavere di Guerrina possa essere stato seppellito al posto di un’altra persona. Intanto a Ca’ Raffello è tornato don Faustino, il diretto superiore di padre Gratien presente in canonica all’epoca dei fatti, rientrato dal Congo per partecipare all’incidente probatorio fissato dal Gip del tribunale di Arezzo, Piergiorgio Ponticelli, presto chiamato a decidere delle sorti di padre Gratien, indagato nell’inchiesta.

amici 14 michele nocca secondo eliminato

Amici 14 secondo serale 18 aprile, eliminato Michele: ecco la reazione del ballerino

Jovanotti morto il padre

Lutto per Lorenzo Jovanotti: è morto il padre Mario