in

Guerrina Piscaglia Padre Gratien in carcere, duro attacco allo Stato italiano: “Sentenza razzista”

Caso Guerrina Piscaglia news: padre Gratien Alabi ieri notte, 20 febbraio, è stato tradotto nel carcere romano di Rebibbia, a poche ore dalla lettura del dispositivo della Corte di Cassazione che ha confermato la condanna d’Appello a 25 anni per l’omicidio della 50enne di Ca’ Raffaello, sua parrocchiana e presunta amante, scomparsa nel nulla il 1° maggio 2014 e il cui corpo non è mai stato rinvenuto. Da poche ore l’uomo è ufficialmente un detenuto.

“Sentenza razzista”, padre Gratien commenta la sua condanna a 25 anni

Il religioso congolese, che da sempre si professa innocente, ha commentato la sentenza con parole molto pesanti rivolte alla Corte e allo Stato italiana: “Si tratta di una sentenza razzista”. La difesa del prete ha già palesato la ferma convinzione di ricorrere alla Corte Europea. Alabi, dopo essere stato condotto nel carcere di Regina Coeli intorno a mezzanotte, alle 2.30 di notte è stato di nuovo prelevato dai carabinieri e trasferito nel penitenziario Rebibbia, sempre a Roma. L’imputato aveva trascorso ai domiciliari, presso il convento romano dei Premostratensi, la detenzione preventiva durante i tre gradi di giudizio. Decisamente sprezzanti le sue parole nei confronti dello stato italiano subito dopo l’arrivo del terzo grado di giudizio.

caso piscaglia ultime news pomeriggio 5

Padre Gratien attacca lo Stato italiano

A darne notizia Remo Croci di Quarto Grado, che ha raccolto la rabbia del sacerdote congolese subito dopo la lettura del dispositivo: “E’ razzismo, questo è lo Stato italiano”, queste le sue rimostranze al telefono con l’inviato del programma Mediaset. Ecco il contenuto della breve telefonata:

Croci: “Padre Graziano, ha saputo della notizia?”

Padre Graziano: “No”.

Croci: “Hanno confermato la condanna, hanno rigettato il ricorso. Cosa pensa? Qual è la sua reazione?”

Padre Graziano: “Razzismo, non potevo aspettarmi altra cosa. Questo è lo Stato italiano. Io dico quello che so”

Leggi anche: Omicidio Guerrina Piscaglia, padre Graziano condannato in Cassazione: andrà in carcere

Condannato il figlio di Giovanni Rana: dava del ‘finocchio’ a un dipendente

Omicidio Alessandro Neri nuova svolta investigativa: l’auto rottamata e due uomini sospetti, importanti novità

Back to Top