in ,

Guerrina Piscaglia, padre Gratien scrive al suo avvocato: “Fammi uscire di qui”

Padre Gratien Alabi, il prete congolese in carcere dal 23 aprile 2015 perché accusato dell’omicidio di Guerrina Piscaglia, presto a processo, ha scritto una lettera al suo avvocato, Francesco Zacheo. Un grido d’aiuto, il suo, che si è sempre proclamato innocente e totalmente estraneo ai fatti contestatigli dalla Procura di Arezzo: “Avvocato, la prego, mi faccia uscire di qui” ha scritto, disperato, il religioso al suo legale, ringraziandolo per il lavoro svolto finora.

A rivelare della missiva Il Corriere di Arezzo, che dà anche aggiornamenti sul figlio della casalinga scomparsa, il quale nutrirebbe ancora la speranza di vedere la mamma tornare a casa“Chissà se il 24 ottobre, per il suo compleanno, viene a trovarmi?”, avrebbe confidato il giovane ai familiari.

Sono giorni di attesa questi per l’imputato, che ha scelto di farsi processare con rito ordinario e, quindi, con il dibattimento in aula, convinto di potere dimostrare la sua innocenza. A collaborare con il suo legale anche l’avvocato del foro di Rieti, Riziero Angeletti, che con ogni probabilità entrerà a far parte del collegio difensivo del sacerdote.

elena santarelli incinta

Elena Santarelli come Elisabetta Canalis: pilates e allenamenti in gravidanza

suicidio chantal akerman

E’ morta Chantal Akerman grande regista sperimentale: si ipotizza il suicidio