in ,

Guerrina Piscaglia, ricatto in canonica? Il mistero della conversazione via Skype

Un anno fa, esattamente il 1° maggio 2014, tra le 13.45 e le 15.00 spariva senza lasciare alcuna traccia di sé Guerrina Piscaglia, casalinga 50enne di Ca’ Raffaello. Quasi 12 mesi di indagini hanno portato all’arresto, il 23 aprile scorso, del religioso congolese di cui – sembrerebbe ormai appurato – la donna era follemente innamorata: padre Gratien Alabi.

Ma lo scenario su cui si muovono gli inquirenti è ancora molto insidioso e reso complicato da una trama di bugie e misteri che aleggiano intorno alla enigmatica figura di questo sacerdote. L’ultimo in ordine cronologico quello relativo alla misteriosa conversazione (probabilmente corredata da un video) Skype intercettata dagli investigatori, avvenuta presumibilmente tra un religioso della canonica e un interlocutore a tutt’oggi sconosciuto.

Una conversazione in lingua francese tra padre Gratien o uno dei suoi confratelli o un soggetto esterno (ogni ipotesi è al vaglio) con qualcuno che “chiede aiuto”. Un colloquio strano, che farebbe pensare ad un ricatto ‘scottante’ avvenuto in canonica“Se non mi rispondi c’è un motivo… Se tu non mi aiuti io diffonderò il video”. È questa la frase enigmatica che ha catalizzato l’attenzione degli inquirenti. Di che video si tratta? Quali segreti si nascondono nella canonica di Ca’ Raffaello? E, soprattutto, hanno a che fare con la scomparsa di Guerrina Piscaglia?

Hawaii Five O 1°maggio

Programmi Tv oggi, venerdì 1° Maggio 2015: Concerto del Primo Maggio e Quarto Grado

Corteo No expo tafferugli a Milano

Milano corteo “No Expo”: bomba carta in un negozio, molotov contro la polizia