in ,

Guerrina Piscaglia: in scadenza divieto di espatrio per Padre Gratien

Tra pochi giorni, alla mezzanotte del 24 aprile, scadrà il divieto di espatrio per Padre Gratien, il frate congolese indagato per la scomparsa di Guerrina Piscaglia, ritiratosi al momento in un convento. La procura d’Arezzo dovrà a breve pronunciarsi sul provvedimento.

Nel frattempo continuano le indagini sulle ossa ritrovate qualche giorno fa nel cimitero di San Gianni. Secondo i primi riscontri dei Ris, apparterrebbero a un uomo, morto probabilmente di morte non violenta, nonostante la frammentazione di alcune ossa.

Varie le ipotesi sull’identificazione: alcuni ritengono che siano appartenute a un uomo morto circa vent’anni fa, mentre il sindaco di Sestino (Arezzo), Marco Renzi, ha suggerito che appartenessero a un soldato della seconda guerra mondiale. In base ai rilievi effettuati, si pensa però il cadavere ritrovato sarebbe molto più recente.

Usa, vicesceriffo di polizia spara e uccide un afroamericano

Padova, cameriera uccisa dal padre: “Alessia è morta perché era lesbica”