in ,

Guerrina Piscaglia ultime news: chiusa pista cimiteri, tombe non saranno riaperte

La procura di Arezzo che indaga sulla scomparsa di Guerrina Piscaglia ha deciso di chiudere definitivamente la pista cimiteriale. Il pm Marco Dioni reputa infatti che siffatto filone d’indagine sia pressoché infondato e che l’apertura delle tombe dei cimiteri siti in zona Ca’ Raffaello prospettata mesi fa non abbia ragione di essere intrapresa.

L’ipotesi che nel cimitero di San Gianni a Sestino potesse essere avvenuto uno scambio di sepolture aveva preso piede a Pasqua, allorquando ossa umane furono rinvenute nella botola sotterranea dell’ossario. Tuttavia dopo indagini approfondite gli inquirenti avrebbero appurato che la presunta manomissione delle sepolture non sarebbe mai avvenuta.

Parimenti, il rinvenimento di frammenti ossei fatto a luglio dall’ex sindaco Lamberto Palazzeschi in un terreno antistante il cimitero di Sintigliano, nel comune di Pieve Santo Stefano, non sarebbe collegato alla vicenda di Sestino né alla scomparsa di Guerrina Piscaglia, ma mero atto di vandalismo. A questo punto rimane in piedi solo il presunto ritrovamento di ossa umane di cui ha dato notizia ieri pomeriggio la trasmissione Pomeriggio 5, benché si tratti solo di un’indiscrezione non ufficializzata dagli inquirenti.

risultati 11 agosto Rio 2016

Tennis, US Open 2015: avanti Seppi e Fognini, fuori Bolelli e l’esordiente Cecchinato

Michele Rocca alla Sampdoria

Calciomercato Sampdoria News: dall’Inter arriva Rocca