in ,

Guerrina Piscaglia ultime notizie: padre Gratien potrebbe tornare in carcere

Padre Gratien Alabi, il prete congolese di 45 anni ai domiciliari e sotto processo ad Arezzo, perché accusato dell’omicidio aggravato di Guerrina Piscaglia, e della distruzione del suo cadavere, potrebbe tornare in carcere. È Il Corriere di Arezzo a scriverne, ricordando che il prossimo lunedì 14 marzo la Cassazione è chiamata a decidere sulla richiesta della procura di Arezzo di annullare l’ordinanza del Riesame di Firenze che aveva posto l’imputato agli arresti domiciliari.

Ricordiamo la interminabile trafila affrontata dal religioso prima che gli venisse applicato il braccialetto elettronico, senza il quale mai avrebbe potuto essere trasferito ai domiciliari, presso il convento dei Premostratensi – dove alloggia dal 1° febbraio – di viale Giotto a Roma. Domani, venerdì 11 marzo, avrà intanto luogo un’altra udienza del processo sull’omicidio della casalinga di Ca’ Raffaello, di cui il prete è l’unico imputato.

In programma l’audizione della dottoressa camerunense che il religioso contattò nel dicembre 2014 per chiederle informazioni sulla pratica dell’aborto in Italia. La testimone però non ci sarà perché irreperibile; per ovviare alla sua assenza sembra intenzione della procura introdurre nel processo quanto la testimone riferì in rogatoria all’epoca delle indagini.

Italia Spagna come acquistare biglietti

Juventus – Sassuolo probabili formazioni e ultime news Serie A

Belen Rodriguez e Stefano De Martino

Pequeños Gigantes Canale 5 anticipazioni ultima puntata: Belen Rodriguez tira una torta a Stefano De Martino?