in ,

Guerrina Piscaglia ultime notizie: svolta nel caso dopo il ritrovamento di ossa umane?

Il caso riguardante la scomparsa di Guerrina Piscaglia, la mamma cinquantenne di Ca Raffaello, paese nella provincia di Arezzo, sparita circa undici mesi fa, potrebbe essere al punto di svolta. Quest’oggi, infatti, nel piccolo cimitero di San Gianni, sempre in provincia di Arezzo, sono state ritrovate, a quanto pare del tutto casualmente, delle ossa umane che potrebbero non appartenere alle persone ivi sepolte e che, sempre secondo indiscrezioni, sarebbero reperti non particolarmente datati.

A chi appartengono quelle ossa umane rinvenute nel cimitero? Sono alcuni dei resti del corpo di Guerrina Piscaglia? Sono questi gli interrogativi a cui gli inquirenti cercheranno di dare quanto prima una risposta. L’area dove è avvenuto il ritrovamento è già stata transennata ed i resti sono già al vaglio dei Ris che provvederanno a prelevare i reperti di ossa per poi analizzarli nel laboratorio di Roma e comparare così il Dna che riusciranno ad estrarre con il Dna della stessa Guerrina Piscaglia.

Nel cimitero dove è avvenuto il ritrovamento di ossa umane è giunto anche il pm Marco Dioni che si occupa della scomparsa di Guerrina Piscaglia, una scomparsa per cui l’unico indagato continua ad essere padre Graziano, il religioso di Cà Raffaello che ha ricevuto numerosissimi messaggi d’amore da parte della donna e che, indagine dopo indagine, ha destato sempre più sospetti per via dei particolari che si aggiungevano e ne dipingevano così un ritratto che poco si confà ad un religioso.

alessandra amoroso a verissimo

Alessandra Amoroso a Verissimo: “Mi manca stare con la mia famiglia”

pranzo carne agnello pasqua

Pasqua 2015, cosa si mangia: pranzo di carne con l’agnello o menù vegano