in

Gwyneth Paltrow gossip: l’attrice in lacrime al processo contro il suo stalker

Lacrime e turbamento per l’attrice Gwyneth Paltrow, in aula in Tribunale a Los Angeles per testimoniare al processo contro Dante Michael Sioue, imputato con l’accusa di stalking nei suoi confronti.

L’uomo secondo l’accusa avrebbe molestato la star di Hollywood per 17 lunghi anni, in particolare nel periodo tra il 2009 e il 2015, tartassandola di messaggi minatori sotto forma di lettere e mail, e con l’invio al suo indirizzo di oggetti non richiesti. Nelle missive in oggetto l’imputato avrebbe espresso il suo “desiderio di sposare Paltrow”, in altri suoi messaggi si leggerebbero invece espliciti riferimenti sessuali e rimandi alla morte (“Ora devi morire. Tu, così che Cristo possa avere la preminenza”). La nota attrice oggi ha deposto in aula, parlando per più di due ore.

Momenti drammatici per lei, che ha dovuto ripercorrere le tappe angoscianti della vicenda di cui è da tempo e suo malgrado protagonista. Il vero crollo emotivo Gwyneth Paltrow lo avrebbe avuto quando le è stato chiesto se temesse anche per l’incolumità dei suoi figli: “Si” – avrebbe risposto con la voce rotta dal pianto – “Ho paura perché la natura delle sue comunicazione e’ fuori da ogni logica”.

Secondo quanto ha riferito l’agenzia californiana City News Service, la Paltrow avrebbe letto ad alta voce nell’aula del tribunale alcuni stralci delle circa 70 lettere ricevute nel corso degli anni dal 67enne, definendone il contenuto “da religioso a pornografico a minaccioso”.

Mahmood, Nuove proposte, Sanremo 2016,

Mahmood, Dimentica testo: dalla fermata in metro a Sanremo 2016 [VIDEO]

Festival cibo di strada Sanremo

Sanremo Street Food Festival 2016: date e orari per gustare il miglior cibo di strada