in

Hacker-raduno a Bologna dal 27 al 29 giugno 2014

Quest’anno sarà la città di Bologna a radunare gli hacker di tutta Italia. L’appuntamento per gli “smanettoni” digitali è l’Hackmeeting, in programma al centro sociale Xm24 di via Fioravanti dal 27 al 29 giugno 2014.

Bologna social street 2013

La regola per partecipare? Condividerne la filosofia, ovvero porsi in maniera critica rispetto ai meccanismi legati allo sviluppo delle tecnologie, così come dichiarato sul sito hackmetting.org. Via libera, allora, a workshop, seminari e dibattiti che vedranno come protagonisti il mondo del computer e ovviamente l’informazione indipendente. Tra gli argomenti che si affronteranno, la creazione di un’app, il potenziamento dei Google Dorks e le strategie per impedire gli accessi non autorizzati.

In attesa del grande raduno del 2014, è previsto un appuntamento il 4 giugno alla Biblioteca Roberto Ruffilli di vicolo Bolognetti, dove si discuterà sul fenomeno della moneta elettronica (bitcoin), mentre il giorno 13 è in programma al Vag61 la presentazione del «Dizionario Hacker» a cura del giornalista Arturo Di Corinto.

Non è la prima volta che i portavoce della controcultura digitale si riuniscono a Bologna: già nel 2002 il vecchio Tpo di via Lenin aveva ospitato il movimento dei software indipendente.

L’evento, che sarà autogestito nella sua totalità, è ad ingresso gratuito. Per saperne di più, visita il sito ufficiale.

(fonte: La Repubblica; autore dell’immagine principale: Andy Piper, da Flickr.com)

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

donetsk ucraina news

Referendum dei filorussi in Ucraina dell’est, affluenza molto forte e molto debole

Anticipazioni Amici 13

Amici 13 puntata 10 maggio: Gabry Ponte al posto di Annalisa Scarrone?