in ,

Haiti, ritrovato il relitto della caravella di Colombo

Ritrovare un relitto della Santa Maria di Cristoforo Colombo a 522 anni di distanza. Possibile? Stando alla rivelazione di un team di archeologi subacquei capitanati da Barry Clifford, la risposta sembrerebbe proprio di sì.

oceano

E’ il quotidiano inglese “The Independent” a diffondere la notizia del ritrovamento dell’ammiraglia a pochi chilometri dalla costa settentrionale di Haiti, incagliata in una barriera corallina a 3-5 metri di profondità.

Sulla base di alcune fotografie e rilevazioni del 2003, confrontate poi con quanto scritto da Colombo nel suo diario, l’archeologo – che è uno dei massimi esperti mondiali di ritrovamenti di navi pirata – sarebbe riuscito a localizzare l’area esatta in cui sono custoditi i resti del relitto della Santa Maria.

La nave, costruita nei paesi Baschi nella seconda metà del XIII secolo, affondò la notte del 25 dicembre, pochi mesi dopo la scoperta dell’America. Colombo dovette abbandonarla, ma ebbe la premura di costruire nello stesso luogo dell’affondamento, il forte di cui sono stati recuperati i resti nel 2003, che avrebbero favorito il successivo ritrovamento di Clifford.

Ora la palla passa agli studiosi, che hanno il compito di confermare la veridicità della scoperta. Se così fosse, si tratterebbe di una delle rivelazioni più sensazionali degli ultimi anni.

(fonte: Il Fatto Quotidiano; autore dell’immagine principale showchik, da Flickr.com)

Seguici sul nostro canale Telegram

Roma: il Mondiale di Nainggolan sarà la conquista della Champions con i giallorossi (Video)

Prima puntata di Chiambretti Supermarket: questa sera alle 23:50 su Italia 1