in ,

“Happy”: a Enna i detenuti ballano sulle note della famosa canzone (video)

Sulle note della famosa canzone, Happy, di Pharrell William, negli ultimi mesi video amatoriali, dai più scontati ai più originali, hanno invaso il web con divertenti balletti all’insegna della leggerezza, ma anche della promozione di alcune specifiche realtà. L’happymania è arrivata tra i detenuti del carcere di Enna che protagonisti del video, semplicemente chiamato: “Happy”, hanno dato vita al primo filmato di questo genere dentro un carcere italiano.

 

Il cortometraggio è stato realizzato nell’ambito dei corsi professionali Anfe regionale di Fotografia dal regista Paolo Andolina. I detenuti sono ripresi durante lo svolgimento di piccole attività quotidiane dentro le mura del carcere. Ciò che viene filmato dal regista è il tentativo di felicità sia pure dietro le sbarre.

Le riprese sono durate circa quindici giorni e, secondo quanto riportato dallo stesso regista, hanno creato armonia e la possibilità di vivere uno spazio emozionale in cui provare ad essere allegri. Al filmato hanno preso parte anche il direttore della Casa Circondariale, Letizia Belelli, il capo della Polizia Penitenziaria, Giuseppe Scarlata, e alcuni militari. Andolina ha precisato che non si vuole far apparire spensierata la realtà carceraria, sarebbe un falso, ma aderire al fenomeno Happy ha avuto la funzione di far apparire meno isolata la comunità penitenziaria

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Rihanna, arrestato lo stalker

Rihanna: arrestato a New York lo stalker della pop-star

startup agevolazioni webinar 2015

Expo 2015, concorso per startup e imprenditoria al femminile