in ,

Hermés nel mirino degli animalisti: massacrati coccodrilli per borse e cinture

Sempre più ecosostenibile, sempre più socialmente responsabile. Eppure la moda ha ancora i suoi scheletri nell’armadio da neutralizzare. E’ degli ultimi giorni la notizia della protesta contro Hermés, nota maison di moda, la quale sarebbe stata tacciata di presunte crudeltà negli allevamenti di alligatori e coccodrilli, dai quali sono ricavate le preziose pelli utilizzate per borse e scarpe di alta moda. Ancora una volta è Peta, la People for Ethical Treatment of Animal, a guidare la protesta animalista, stavolta avendo dalla propria parte una delle modelle più ambite del settore.

E’ la bellissima Rochelle Relf la protagonista della protesta contro Hermes. La modella si è fatta immortalare con indosso un abito da alligatore, sdraiata su un tavolo insanguinato davanti ad un punto vendita del noto marchio di moda. Tutto ciò per destare l’attenzione mediatica e protestare contro l’uso degli animali esotici, nello specifico alligatori e coccodrilli, nella produzione di borse e cinture.

Secondo le rivendicazioni di PETA, gli animali sarebbero in cattive condizioni, senza cibo e acqua, tra atroci sofferenze prima di essere utilizzati per la realizzazione di accessori. Al momento è in corso un’inchiesta sul conto di Hermés.

Written by Rosaria Cucinella

Nata nella ridente Sicilia, 21 anni e tanta passione per la scrittura ed il giornalismo online. Amo la cucina, la primavera, i red carpet della gente famosa e i film d'azione. Mi piace la moda ma paradossalmente non amo seguirla: la lunaticità comanda anche il mio stile...

parodi mare

Cristina Parodi è la vip più elegante in spiaggia dell’estate 2015, la classifica

festival di sanremo 2016, sanremo 2016 carlo conti, sanremo 2016 emma, sanremo 2016 the kolors

Festival di Sanremo 2016, Carlo Conti vorrebbe Emma e i The Kolors in gara