in

Hillary Clinton accusa l’FBI per la sua sconfitta

Hillary Clinton accusa l’FBI, ed in particolare il direttore James Comey, per la sua sconfitta nelle elezioni. James Comey aveva riaperto le indagini sullo scandalo delle email della Clinton pochi giorni prima delle elezioni, salvo richiuderle altrettanto inaspettatamente prima del voto. Secondo Hillary Clinton ed i suoi “spin doctors”, entrambe le circostanze l’hanno danneggiata, facendo spostare definitivamente gli elettori indecisi. Questo è quanto la candidata sconfitta nelle elezioni USA ha detto davanti ai maggiori finanziatori della sua campagna elettorale. Secondo le ricerche svolte dai sondaggisti di fiducia di Hillary, non solo la riapertura delle indagini sullo scandalo email ha naturalmente danneggiato la sua immagine: anche la repentina chiusura delle stesse indagini ha ingenerato negli elettori l’idea che il “sistema” dietro la Clinton fosse oggettivamente corrotto ed avesse voluto salvarla. Lo spostamento degli elettori indecisi verso il suo avversario Donald Trump avrebbe causato la perdita di stati che da quasi 30 anni davano la vittoria ai democratici, come ad esempio il Wisconsin ed il Michigan. Ammettere di essere stata un candidato impresentabile tanto da demotivare lo stesso elettorato democratico? Sarà per un’altra volta…

Nato a Molfetta, residente da più di 20 anni a Bergamo, e innamorato follemente di Milano. Laureato in Economia Aziendale, ha una passione smisurata per la pubblicità, che ha trasformato in lavoro, occupandosi di Consulenza di Marketing, Copywriting e "Socialcosi". Altre passioni sono i viaggi, la tecnologia, il calcio, le ragazze (non necessariamente in quest'ordine) e l'automobilismo, per cui è giornalista, telecronista e speaker in pista.

Anticipazioni Braccialetti Rossi 3 sesta puntata 20 novembre: Leo incontra il padre

pechino express facebook

Programmi tv stasera 14 Novembre: Pechino Express-Le civiltà perdute e La classe degli asini