in ,

Hillary Clinton, dichiarazione shock: “Ma un drone contro Assange?”

Sono dichiarazioni shock quelle rilasciate da Hillary Clinton contro Assange. Correva l’anno 2010, l’amministrazione Obama era nel pieno delle polemiche create dalle rivelazioni di Wikileaks e l’attuale candidata alle Presidenza pronunciò frasi particolarmente forti nei confronti di Julian Assange. “Non possiamo lanciare un drone contro quest’uomo?“, questa la proposta di Hillary Clinton per sbarazzarsi di Julian Assange.  Stando a quanto ha diffuso Wikileaks, la fonte della dichiarazione sarebbe lo stesso dipartimento di stato americano.

Una vera e propria provocazione contro il fondatore e faccia di Wikileaks. “Dopo tutto, è un bersaglio facile. Uno che se ne va in giro a ficcare il naso ovunque senza paura di reazione da parte degli Stati Uniti“, ancora la candidata Democratica alla presidenza.

Che ci fosse della ruggine tra i due si era capito, Assange e Wikileaks hanno perpetuato una forte campagna di discredito nei confronti di Hillary Clinton. Dall’altra parte il comitato che supporta l’ex first lady ha lanciato la chiara accusa nei confronti di Assange di essere filo Putin. L’hacker australiano è stato attaccato anche dal New York Times. La famosa testata americana ha dichiarato che Assange farebbe “gli interessi della Russia“. Interessi della Russia che sembrano combaciare perfettamente anche con quelli di Trump.

Seguici sul nostro canale Telegram

Domenica Live ospiti oggi

Domenica Live Ospiti: Loredana Errore da Barbara D’Urso per il nuovo album

nubifragio su roma 6 ottobre

Nubifragio a Roma, tromba marina su Ostia: strade allagate e traffico in tilt