in ,

Hiv-Aids, a Milano torna ad essere sieropositivo il bambino che sembrava guarito

Il bambino che sembrava essere guarito dall’Hiv è tornato ad essere sieropositivo: è successo all’ospedale Sacco di Milano, dove al bimbo, dato alla luce da una donna sieropositiva nel 2009, è stato trattato dalla nascita con cure antiretrovirali che sembrava avessero debellato il virus.

aids

Ma l’Hiv dopo tre anni è riapparso, dimostrando per la seconda volta – dopo un caso analogo riscontrato in America, che ha preso il nome di “Mississippi baby” – che il trattamento precoce è solo in grado di fermare temporaneamente la malattia.

Il caso, riportato su Lancet, conferma quanto sostenuto da Mario Clerici dell’Universita’ di Milano e Fondazione Don Gnocchi, e cioè che “la guarigione dall’Hiv può essere solo apparente” e che “il virus lascia delle tracce indelebili sull’organismo, anche quando all’apparenza sembra scomparso”.

Il piccolo, che ora ha cinque anni, ha ricominciato le cure, che sono riuscite ad “addormentare” nuovamente la malattia anche se non a debellarla. Dando l’ulteriore conferma che la ricerca su Aids-Hiv non debba arrestarsi.

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

madre bossetti morta

Caso Yara: la madre di Bossetti mente, anche terzo figlio illegittimo

Valtellina, morta in un dirupo a 23 anni: fermato il fidanzato