in

Home Care Premium 2017: nuovo bando per l’assistenza domiciliare, requisiti e scadenze

Home Care Premium 2017: bando per l’assistenza domiciliare, requisiti e scadenze

L’Inps ha pubblicato il bando biennale Home Care Premium in cui prevede fino a 1.050 euro al mese per garantire l’assistenza domiciliare a chi ha un disabile in casa. Il bando ha come destinatari i dipendenti e i pensionati della pubblica amministrazione, i loro coniugi, i parenti e gli affini di primo grado non autosufficienti. La nuova versione del programma rispetto a quello previsto nel 2004, prenderà il via il 1° luglio e terminerà alla fine del 2018, con l’obiettivo di coinvolgere 30 mila soggetti a fronte dei 22 mila attuali. I fondi stanziati ammontano a 220 milioni di euro che arriveranno a 300 nel 2018. Sul bando dell’Inps si legge: “Tra le differenti modalità di intervento a supporto della disabilità e non autosufficienza si è scelto di valorizzare l’assistenza domiciliare, da cui la denominazione del Progetto: Home Care Premium, ovvero un contributo finalizzato alla cura, a domicilio, delle persone non autosufficienti”.

Home Care Premium 2017: domande e beneficiari

Le domande per partecipare al bando devono essere presentate entro le ore 12 del 30 marzo 2017 e la graduatoria verrà pubblicata il 20 aprile “in base a valori ISEE socio sanitario crescenti, con priorità ai casi più gravi, ordinando – per valori ISEE – prima i disabili gravissimi, poi i disabili gravi ed infine i disabili medi”.
I destinatari così come si legge nel bando sono dipendenti e i pensionati assicurati presso la gestione dipendenti pubblici, i loro coniugi, i parenti e gli affini di primo grado. Il bacino dei beneficiari è stato così definito in ragione del fatto che questi soggetti versano alla gestione contributi pari allo 0,35% della propria retribuzione per i lavoratori in servizio e lo 0,15% su base volontaria della loro pensione. Il sostegno economico dovrebbe variare da un minimo di 550 euro a un massimo di 1.050 euro al mese, inconsiderazione del grado di invalidità del soggetto e della situazione economica, secondo il punteggio calcolato sull’Isee del nucleo familiare del richiedente.

Home Care Premium 2017: nuovo bando per l’assistenza domiciliare, prestazioni integrative

Il bando Hcp, oltre alla prestazione prevalente, prevede altri servizi integrativi, erogati dalle Asl e da diversi enti pubblici socio-assistenziali competenti per territorio in base alle relative convenzioni stipulate con l’Inps. Tra le prestazioni integrative sono previste i supporti da parte di psicologi, fisioterapisti, logopedisti e anche servizi presso strutture extra domiciliare ad esempio in centri riabilitativi, di aggregazione giovanile, o anche trasferimento assistito per specifiche esigenze di cura. Le prestazioni integrative come quelle prevalenti sono condizionate dal grado di disabilità del soggetto beneficiario e dall’ammontare dell’Isee. Le domande per accedere al programma devono essere presentate esclusivamente in via telematica all’Inps entro le ore 12 del 31 marzo 2017, dopo avere presentato l’apposita Dsu che attesti l’Isee del richiedente. Il progetto HCP 2017 comincerà a decorrere dal prossimo primo luglio sino al 31 dicembre 2018 e ne potranno usufruire circa 30mila beneficiari sulla base della graduatoria che verrà pubblicata il prossimo 20 aprile.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Offerte crociere estate 2017: Mediterraneo, Caraibi, Cuba, Messico con volo incluso

Arrow 5×16 anticipazioni: Oliver scopre la verità su Prometheus, la sfida