in ,

Honduras, Peralta ucciso a colpi di pistola

Arnold Fabio Peralta Sosa, calciatore in forza al Deportivo Olimpia in Honduras, è stato brutalmente ucciso con ben undici colpi di pistola. Il ragazzo, come riportato da La Gazzetta dello Sport, si trovava in un parcheggio di un centro commerciale, nei pressi di La Ceiba, ed era in procinto di salire a bordo della sua auto, quando è stato avvicinato da due persone a bordo di una moto, che lo hanno freddato nel giro di pochi secondi.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NEWS SULLA SERIE A 2015-2016.

Un’esecuzione vera e propria, di cui ancora non sono stati chiariti i motivi. Secondo la stampa locale, gli assassini avrebbero “pareggiato” i conti per un precedente avvenimento e tutto si sarebbe svolto nel giro di pochi secondi: una volta avvicinati, avrebbero aperto ad una serie di colpi mirando direttamente al volto. L’ipotesi di vendetta trova fondamento, anche perché secondo quanto affermato da testimoni oculari, i due assalitori sono andati via senza rubare nulla. Esclusa, dunque, l’intenzionalità di una rapina. Peralta, tra l’altro, qualche ora prima, aveva appreso la bella notizia della sua convocazione con la Nazionale honduregna per la prossima partita contro Cuba.

Adesso, le indagini procedono con la massima riservatezza e secondo il quotidiano La Prensa, l’uccisione potrebbe essere legata ad un’altra sciagura accaduta alla famiglia Peralta qualche mese fa: l’omicidio del cugino del calciatore, sparato, dopo essere entrati nella sua abitazione, senza neanche dargli il tempo di accorgersene. A seguito di ciò, le forze dell’ordine avrebbero archiviato il caso in modo piuttosto frettoloso come “omicidio a scopo di rapina”, senza affondare le ricerche e trovare gli assassini.

Capodanno 2016 viaggio bellissimo

Capodanno 2016: 5 offerte per un viaggio bellissimo e ultra romantico

X Factor 2015 vincitore

X Factor 2015 vincitore: la protesta dei fan su Twitter con #ImAnUrbanStranger