in ,

Honduras, San Pedro Sula: ucciso giornalista televisivo

Il corpo di un giornalista televisivo sudamericano, Herlyn Espinal, 32 anni, è stato trovato senza vita e con ferite di arma da fuoco a Tegucigalpa, Honduras,  nella zona di La Danta, periferia a 130 km a nord della capitale.

giornalista ucciso in Honduras

Il giovane era un corrispondente del notiziario ‘Hoy Mismo’, bollettino d’informazione dell’emittente locale Canal 3. Espinal era stato visto l’ultima volta domenica a Santa Rita, davanti alla casa della madre, a bordo della sua automobile. Testimoni riferiscono di aver visto, in quell’occasione, che un auto con a bordo tre persone, si è affiancata a quella del giornalista,  ma ulteriori particolari non sono stati riportati. Le tracce di Espinal si sono poi perse fino al ritrovamento del suo cadavere. E’ giallo sulla dinamica dei fatti.

“È un duro colpo per il giornalismo in Honduras” ha dichiarato il presidente del Collegio dei giornalisti, Juan Mairena. La Commissione nazionale dei diritti umani ha reso noto il numero dei giornalisti assassinati o rimasti uccisi nel corso degli ultimi 10 anni.  Sono 37 gli operatori dei media che hanno perso la vita, secondo le Nazioni Unite. A San Pedro Sula, classificata come una delle città più violente al mondo, il vescovo monsignor Rómulo Emiliani, ha ricordato così il cronista ucciso: “ Herlyn Espinal, rappresentava una nuova generazione di giornalisti dinamici e creativi che cercano la verità”.

Attacchi di cuore: donne sotto i 55 anni a rischio più degli uomini

Attacchi di cuore: donne sotto i 55 anni a rischio più degli uomini

campionati del mondo scherma russia

Mondiali scherma: Italia vince l’oro nel fioretto femminile, battuta la Russia