in

Hotmail chiude e con esso anche un pezzo di storia del Web

Proprio grazie alla gratuità ed al nome, facilmente ricordabile, Hotmail crebbe rapidamente arrivando in un solo anno a registrare ben 10 milioni di Utenti. La Microsoft iniziò una corte serrata per acquistare il servizio e dopo una tenace negoziazione, Bill Gates si assicurò Hotmail nel 1998 per la bellezza di 400 milioni di dollari.

Oggi gli account su Hotmail sono centinaia di milioni (circa 400 per l’esattezza) e stanno rapidamente transitando sulla nuova piattaforma Outlook.com. Non solo email ma anche calendari, contatti, archivi e liste dei desideri, praticamente degli interi racconti di vite.
Una volta completata la migrazione, e manca poco, Hotmail chiuderà per lasciar spazio ad Outlook.com, pensato per facilitare la creazione di documenti attraverso il pacchetto Office (Word, PowerPoint, Excel ed OneNote) ma soprattutto in grado di integrarsi meglio con Facebook ed il suo sistema di Chat e con gli altri social network.
Outlook.com sarà quindi un servizio più sicuro, integrato al meglio con il sistema di storage di Microsoft denominato SkyDrive ed in grado di interagire con sistemi terzi per essere più competitivo rispetto a Gmail di Google. Importante anche la possibilità di chattare direttamente dall’email attraverso Skype, un punto di forza per combattere contro Google Hangout.

Una scelta logica vista la convergenza che esiste tra l’email e le interazioni che avvengono sui social network, ma anche un pò di tristezza nel vedere un altro brand che ha fatto la storia di Internet destinato a scomparire.

Start Upper ed esperto di imprese tecnologiche, 42 anni, laurea e master ottenuto in Gran Bretagna. Vive a Livorno ma viaggia spesso tra Milano e Torino.

Enrico Ruggeri lancia il suo ultimo Album

antonio contro moreno

Amici 12 anticipazioni, Antonio vs Moreno: “Mi ha deluso e i giudici sono di parte”