in

Hugh Jackman: “Mi sono quasi tagliato il pene con gli artigli di Wolverine”

Va bene essere dediti al proprio lavoro, ma fino ad un certo punto. Per entrare a fondo nel personaggio, il fascinoso Hugh Jackman ha rischiato seriamente di ferirsi e anche in modo grave: a raccontare il divertente e drammatico aneddoto, accaduto sul set del film Wolverine, è stato lo stesso attore australiano al Graham Norton Show.

hugh-jackman-caricatura

Ricordando tra le risate l’accaduto, Hugh ha svelato che durante un’importate scena in cui il suo personaggio doveva correre lungo una strada buia completamente nudo con gli artigli alle mani, si sarebbe sfiorata la “tragedia”.

“Si trattava di una parte molto intensa del film: Wolverine era nudo e insanguinato, doveva riflettere sulla propria vita e su cosa fare. Bene, mi metto a correre e appena giro l’angolo mi ritrovo davanti tutto lo staff delle donne che lavoravano al film. Mi guardavano come se fossi uno spogliarellista, ci mancava solo che mi tirassero delle banconote! La prima cosa che ho fatto, d’istinto, è stata quella di coprirmi…lì con le mani. Solo che avevo ancora indosso gli artigli e…ho rischiato di tagliarmelo!” Il povero Jackman ha sfiorato l’evirazione, fortunatamente tutto è andato per il meglio e non ci sono state conseguenze di alcun genere.

Seguici sul nostro canale Telegram

UeD Trono Classico Aldo ed Alessia

Uomini e donne, nuovo tatuaggio per Alessia Cammarota: “In spite of evetything”

Paura di contagio dai migranti e gli alunni non vanno in gita sugli stessi autobus