in ,

Hunger Games: Il Canto della Rivolta, nuovo e ultimo episodio della saga dal 20 novembre nei cinema

Dopo il grande successo di critica e di incassi di “ La ragazza di fuoco” arriva nelle nostre sale cinematografiche il 20 novembre “Hunger Games: il canto della rivolta”. Insieme a Jennifer Lawrence nei panni di Katniss, Liam Hemsworth, il compagno ribelle Gale, Julianne Moore, il capo dei ribelli del Distretto 13, Donald Sutherland, il tirannico presidente Snow e Josh Hutcherson (Peeta). Tutti gli attori oggi saranno presenti alla prima mondiale di Londra, a Leicester Square. Fans in trepidante attesa del terzo e penultimo episodio della saga ispirata dai libri di Suzanne Collins.

Il regista Francis Lawrence spiega che: “Questo film è completamente diverso dagli altri. Non ci sono i giochi ma c’è la guerra vera, un ambiente completamente nuovo in cui Katniss deve ricostruire se stessa. E soprattutto deve capire se se la sente di diventare il simbolo della rivolta“. Nessuna delle scene è ricostruita digitalmente del resto l’attore Philip Seymour Hoffman, che ha interpretato il saggio Plurarch, personaggio che più di ogni altro crede nella ripresa di Katniss dopo essere rimasta traumatizza nel distretto 13, è scomparso il 2 febbraio scorso, quando rimaneva una sola settimana di riprese per terminare il film.

In questo terzo episodio Katniss Everdeen ( Jennifer Lawrence) si trova al distretto 13 in seguito all’azzeramento di tutti i giochi per sempre. Katniss, guidata dal Presidente Coin e affiancata dai suoi fedeli compagni d’avventura, si lancia in una battaglia senza esclusione di colpi per salvare Peeta e un intero Paese. Entrata nuova nel cast è quella di Julianne Moore, nei panni della cinica presidente Coin, per questo ruolo inizialmente era stata favorita Jodie Foster, ma la Moore è superba nella leader ribelle Coin. Altra importante entrata è quella di Natalie Dormen, che interpreta Cressida la reporter alla guida della troupe che filma le imprese di Katniss. Il sito specializzato Rotten Tomatoes ha rilevato che il secondo Hunger Games ha ottenuto l’89 per cento di giudizi positivi dalla critica, contro l’85 del precedente episodio, difficilissimo fare meglio, ma chissà.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

roberto saviano sentenza camorra condannato avvocato

Camorra, minacce Saviano-Capacchione, la sentenza: assolti i boss e condannato un avvocato

L'Aquila assolti membri commissione Grandi Rischi

Terremoto L’Aquila: tutti assolti i membri della commissione Grandi Rischi