in ,

I 10 modi di dire dei giovani del 2014 e la parola dell’anno

Qual è la parola dell’anno e quali sono i 10 modi di dire dei giovani del 2014? La parola del 2013 è stata “selfie”, quella del 2014, invece, è “Vape”, in italiano “Vapare”, entrata in voga con l’utilizzo sempre più notevole di sigarette elettroniche, in alternativa a quelle tradizionali. Ecco i 10 modi di dire dei giovani del 2014.

1 – “Shusiamo!”, si usa molto tra i giovani ed è attinente alle nuove mode alimentari, nel dubbio proporre un sushi risolve la situazione; 2 – “Smartato”, indica l’essere tamponato o travolto da un altro individuo, perché questo stava guidando/camminando guardando lo smartphone; 3 – “Non spammarmi”, deriva dal termine “spam” e viene usato per evitare di essere angosciati; 4 – “Sono prigioniero della Friendzone”, da cui deriva anche l’espressione “Friendzonato”, usata da chi è innamorato, ma viene etichettato solo ed esclusivamente come amico; 5 – “Li shipperei”, che significa “li accoppierei”.

6 – “Ti screenshotto”, ovvero “ti mando lo screenshot” di una conversazione avuta, oppure usato come “faccio la foto alla nostra conversazione per salvarla e averla”; 7 – “Mi hanno dronato”, dal termine “drone” che vigila dall’alto, i giovani lo usano anche con i professori, quando vengono scoperti a copiare; 8 – “KK”, solo ed esclusivamente per la forma scritta, i giovani lo usano per dire “ok”, più zen e soft; 9 – “Senza” usato per dire “troppo, tanto”; 10 – “Hashtag figo”, per dire “il top”.

Barbara D'Urso sindaco di Napoli

Barbara D’Urso ospite a Striscia la Notizia: “Mi piacerebbe diventare sindaco di Napoli”

Ponce in giallorosso

Calciomercato Roma news: Ponce vestirà giallorosso dall’estate