in

I 10 uomini più belli del 2014: chi ci ha fatto sognare di più?

Il tempo passa, eppure alcuni uomini sembrano acquisire fasciano e competenze col passare delle stagioni. Per festeggiare degnamente la fine del 2014, Urbanpost ha deciso di stilare una personale lista dei 10 personaggi maschili che, in un modo o nell’altro, sono stati protagonisti dell’anno che sta per finire, grazie alla loro bellezza ma soprattutto ai meriti del loro grande impegno. Ciascuno ha brillato nel rispettivo campo lavorativo, partendo dai classici attori bellocci e super idolatrati, ai politici italiani più improbabili.

Primo della lista è l’affascinante Jamie Dornan, modello, musicista e attore irlandese, noto soprattutto per il suo ultimo ruolo cinematografico: Dornan infatti, il prossimo anno, vestirà i panni dell’affascinante Mr. Grey nella peccaminosa trasposizione della trilogia best seller Cinquanta sfumature di grigio. Restando nel mondo del cinema, impossibile non citare la prorompente bellezza dell’australiano Chris Hemsworth, l’amato dio Thor dell’omonimo film del Marvel Cinematic Universe. Il 2014 per lui è stato un anno di conferme e grandi interpretazioni: ritroveremo infatti l’attore il prossimo anno sul grande schermo con ben 3 pellicole, tra cui l’atteso Avengers: Age of Ultron.

La star indiscussa del patinato mondo cinematografico però è in assoluto Matthew McConaughey, il sensuale biondo che alla soglia dei 45 anni è stato in grado di cambiare e rimettersi in gioco. Moltissimi i riconoscimenti professionali ottenuti dall’attore per la straziante pellicola Dallas Buyers Club, tra cui un Oscar come migliore attore protagonista. Per non parlare poi del detective Cole in True Detective, del cameo in The Wolf of Wall Street e dell’astronauta Cooper in Interstellar di Christopher Nolan, tutti ruoli che McConaughey ha saputo interpretare in maniera divina ed impeccabile. Chiudiamo la carrellata di attori da Oscar con Jared Leto, leader dei 30 Seconds to Mars, premiato con l’ambita statuetta dorata come migliore attore non protagonista nel film Dallas Buyers Club.

Passando invece ad un campo difficile e controverso come quello dell’omosessualità, l’outing pubblico di Tim Cook, amministratore delegato della Apple, ha dato un segnale forte e preciso al mondo intero, facendogli guadagnare persino il Premio Makwan 2014, assegnato dalla giuria EveryOne Group per l’impegno contro l’omofobia, il razzismo ed ogni altra forma di discriminazione sociale. Incona gay più seguita dell’anno tuttavia è il trasgressivo regista James Franco, che ha fatto discutere per il suo coming out e i suoi provocanti scatti social.

Tra gli italiani invece sono stati quattro gli uomini che si sono distinti, a partire dal tenebroso e scontroso chef pluristellato Carlo Carcco, di nuovo sul piccolo schermo con la quarta stagione di MasterChef Italia. Da non sottovalutare poi il fascino maturo e consapevole di Gianni Morandi, eletto il cantante italiano più social del 2014: con la sua conduzione di Zelig e i videoclip del nuovo singolo Io ci sono, Morandi ha riconquistato una grande fetta del pubblico femminile italiano. Chiudiamo la classifica con due personalità di spicco della politica del nostro paese, Alessandro Di Battista e Matteo Salvini: primo militante nelle fila del Movimento 5 Stelle ed il secondo leader del Carroccio, non saranno l’incarnazione della sensualità eppure il loro impegno per l’Italia li ha portati in cima alle classifiche di gradimento, non senza merito.

Uomini e Donne oggi

Uomini e Donne oggi: gli auguri di Buon 2015 di Gianni Sperti e Tina Cipollari su Instagram

bimbo ucciso a martellate

Verona, muore bambino di 9 anni dopo sette giorni di agonia: preso a martellate dal padre