in

I 10 viaggi da fare almeno una volta nella vita

Ci sono normalissime vacanze di qualche giorno in montagna o al mare (e noi di UrbanPost Viaggi ve ne abbiamo parlato spesso) e poi ci sono i grandi viaggi, quelli che si fanno una volta nella vita e rimangono per sempre nei nostri ricordi. Noi ne abbiamo selezionati 10. Siamo convinti che, avendo tempo e possibilità, valga davvero la pena intraprenderne uno. Sarà un’esperienza indimenticabile!

#10. Safari

Magari in Sudafrica, così da passare nell’arco di poche ore d’auto dall’atmosfera urbana di Città del Capo ai celebri vigneti sudafricani e infine approdare nella selvaggia natura della savana. Leopardi, leoni, rinoceronti: tutti animali che al massimo abbiamo visto solo allo zoo e qui incontriamo per la prima volta nel loro habitat naturale. Tenete poi conto che il Sudafrica, a differenza di altri stati limitrofi, è molto sicuro per i turisti. Insomma, un’avventura senza inutili rischi!

aafar

#9. L’Oriente misterioso

Magari in Bhutan, l’unica nazione al mondo ad avere come religione di stato il buddhismo e a misurare il proprio successo non attraverso il PIL, ma con l’indice di Felicità Interna Lorda (no, non stiamo scherzando: è proprio così). Qui troverete alcune delle montagne più spettacolari del mondo, splendidi templi buddhisti e – forse non lo immaginavate – molte possibilità di svago per chi ama le escursioni a piedi e in mountain bike. Ma bisogna prendersi per tempo, perché il Bhutan è retto da una monarchia molto attenta alla felicità dei propri sudditi che quindi vi farà entrare entrare solo se contatterete in anticipo le autorità locali spiegando più o meno cosa volete fare dentro i confini nazionali (qui tutte le info).

bhutan

#8. Gli USA

Un coast to coast degli Stati Uniti è una tappa obbligata per ogni viaggiatore che si rispetti. Incrociare questo enorme paese ricco di diversità – naturalistica, ma anche umana – regala una sensazione di libertà come pochi altri viaggi. Che poi coast to coast è anche riduttivo, perché dal lago Michigan al deserto del Nevada anche attraversare gli USA da nord a sud ha un incredibile fascino. Provateci, rimarrete incantati!

route66

#7. I Moai dell’Isola di Pasqua

Sicuramente avrete presente i Moai, le misteriose sculture che si trovano sull’Isola di Pasqua e di cui sappiamo ancora pochissimo se non nulla. Ma certamente non avete idea di cosa voglia dire trovarsi da soli di fronte a questi misteri della storia dell’uomo. Già, perché sono davvero pochi i visitatori che ogni anno si recano sull’Isola di Pasqua e se ci andrete probabilmente vi troverete da soli in mezzo a questo misterioso paesaggio. E non pensate sia finita qui, perché tra vulcani e possibilità di tour a cavallo l’isola ha molto altro da offrire oltre ai Moai.

moai

#6. La romantica Indonesia

L’isola indonesiana di Bali è bella, esotica e soprattutto romantica. I suoi punti forti non sono solo spiagge, templi buddhisti e vulcani, ma anche delle curiose cittadine dove tutti gli abitanti fanno solo un mestiere (ad esempio la città dei gioiellieri o quella degli intagliatori). Per non parlare di altre attrazioni più classiche come il surf o il tour nella giungla.

bali

#5. Sci pazzi

Sciare è comune. Ma l’elisci è qualcosa che in pochi possono vantarsi di aver fatto. Si tratta di lunghe sciate fuori pista, lontano da altri sciatori e strutture umane. Infatti la particolarità è che per risalire si utilizza un elicottero. Per chi ama la neve è un’esperienza esaltante e ormai la pratica è diffusa un po’ in tutto il mondo. Ovviamente è un’esperienza indimenticabile anche per chi va sullo snowboard.

helicoski

#4. Le imponenti cascate dell’Iguazù

“Povere Niagara!” esclamò Eleanor Roosvelt la prima volta che vide questi colossi della natura che sorgono al confine tra Brasile e Argentina. Infatti mentre molti viaggiatori si dicono delusi dalle famosissime cascate del Niagara, le meno celebri cascate dell’Iguazù sono talmente grandi che richiedono alcuni giorni per essere esplorate completamente. Vi basti sapere che le cascate sono più di 300 e da questo credo abbiato capite perché questo luogo incantevole merita assolutamente di essere visitato.

iguacu

#3. L’Oktoberfest

La più grande festa del mondo. Questo è il principale motivo per cui vale la pena andare all’Oktoberfest, la manifestazione ad altissimo tasso alcolico nata 204 anni fa. Ogni anno vi si recano 6 milioni di visitatori, praticamente 5 volte la popolazione di Milano. E po la birra, che scorre a fiumi ed è buonissima. Il vantaggio per noi italiani è che l’Oktoberfest è relativamente vicino e non dobbiamo fare troppi chilometri per regalarci una festa indescrivibile.

oktoberfest

#2. Le Highlands scozzesi

Splendida Europa. Dopo l’Oktoberfest ci regala un’altra attrazione davvero imperdibile: le Highlands scozzesi. Questa splendida regione montuosa si trova nella parte settentrionale della Scozia e vi farà sentire soli al limite del mondo. L’aria pulita, i giochi di luce che il tempo sempre variabile disegna sulle colline verdi e i fiordi che abbracciano la costa vi rimarranno nel cuore. E se finirete in uno dei pochi centri abitati della zona avrete sicuramente l’occasione di gustare un eccellente whisky scozzese.

highlands

#1. Lo spazio!

E in che altro modo concludere questo giro del mondo se non quello di imbarcarsi su una delle navette che offrono ai loro passeggeri un volo nello spazio. Al momento l’unica a fornire questo genere di servizio è un’agenzia russa, che però vi chiederà di sborsare una bella cifretta: 17 milioni di dollari per 6 giorni in orbita! La compagnia britannica Virgin invece vi verrà incontro con cifre più ragionevoli: 170mila euro per…6 minuti di volo!

space

San Valentino 2015 Verona offerte

San Valentino 2015 a Verona: offerte e pacchetti benessere per un weekend romantico

Anticipazioni Il segreto dal 12 al 17 Gennaio: chi salverà Gonzalo dalla condanna a morte?