in

I 10 vini migliori del mondo secondo Wine Spectator

Wine Spectator è da ben 26 anni la temutissima top 10 internazionale  che mette in crisi le aspettative delle più famose case vinicole del mondo. Si tratta di una classifica dei migliori  vini al mondo, poco legata alla storia, ma più alla qualità, con un occhio molto critico al prezzo. Wine Spectator, infatti, tiene parecchio conto dei cambiamenti che sono in corso, soprattutto in questo settore: basta con  gli ever-green come il classico bordeaux  francese, ma largo a chi ha saputo aggiornarsi e sa proporre al pubblico vini di alta qualità, ma da bouquet originale e dal prezzo abbordabile.

Per il 2014, infatti, la selezione sta facendo parecchio discutere perché il primo posto se lo è aggiudicato un porto, il Dow’s Vintage Porto del Douro, annata 2011, ampiamente apprezzato per le capacità di unirsi a portate molto differenti.  Al secondo posto, un vino australiano, il Mollydooker Carnival of love, fermentato in rovere, seguito da un altro portoghese, il  Prats & Symington Chryseia, dello stesso anno e luogo del vino vincitore. I vini portoghesi hanno spopolato, perché si sono aggiudicati anche il quarto posto, con il Quinta do Vale do Meão, seguito al quinto posto dallo Chardonnay Leeuwin Estate, altro orgoglio australiano.

L‘Italia si afgiudica solo il sesto posto, con il Castello di Ama San Lorenzo cantina di Gaiole in Chianti. Ai nostri temutissimi cugini francesi va peggio, perché si aggiudicano solo un settimo posto grazie al Clos des Papes – Châteauneuf du Pape della Valle del Rodano. All’ottavo posto, ecco gli americani-californiani con il Brewer Clifton Santa Rita Hills, un Pinot Noir di Santa Barbara, seguiti dal Don Melchor Concha y Toro Cabernet Sauvignon delle vigne cilene, pluripremiate negli anni passati. Ultimo posto allo  Château Léoville Las Cases, Bordeaux St Julien en Genevois, che però risulta al primo posto per i costi della bottiglia :132 euro.

sarah scazzi ultime notizie

Sarah Scazzi ultime notizie: si attendono le parole di Cosima Serrano nel processo d’appello

Torneo di Viareggio: ecco le date e i gironi