in

I 3 capi di lingerie che non possono mancare nella biancheria di una donna

Non esistono Ugly Betty, femme fatale non riuscite, o barbie mancate. Dimenticate i soliti clichè del tipo, se sei una donna di scienza o in carriera non sei intrigante, perché troppo dedita al lavoro. La femminilità è donna, ed essere femminile significa anche avere la capacità di sedurre. Certo, non si pretende che la sensualità sprigioni da tutti i pori, ma non si può neppure lasciare che l’ appeal del carciofo prenda il sopravvento. Per questo la sensualità va aiutata. E se il savoir fair gioca un punto importante a proprio favore, ci sono mezzi molto più pratici per raggiungere lo scopo. Ci sono infatti 3 indumenti di lingerie capaci di mettere ko un uomo al primo sguardo, e dunque immancabili nel guardaroba di una donna:

tre indumenti sexy che non possono mancare nel guardaroba

La parigina: è la versione sensuale della tradizionale sottoveste. Corta e accattivante, lascia scoperte le gambe e tutto all’immaginazione. Di solito viene realizzata in tessuti stretch per sottolineare al meglio le forme del corpo. Molto bella, quella nella versione romantica, con le coppe a balconcino. Da capogiro, quella con il ferretto e le trasparenze. Capo glamour per eccellenza, si indossa senza reggiseno, con slip, o perizoma, in  coordinato, e un bel tacco.

La guepière: ricorda il bustiér, con quella struttura solida fatta di stecche, e scende seguendo la forma del bacino e dei fianchi, terminando con un reggicalze.

Le autoreggenti: rese non celebri, di più, dagli ondeggiamenti di fianchi della bella Sofia Loren, le autoreggenti sono il capo amato dalle più giovani perché sono comode, accattivanti ma non eccessive, e low cost.

 

The Mentalist 6 anticipazioni: dal braccio della morte al club d’elite

arianna costantin presto tornerà a lavorare lo annuncia ai suoi fans su Fb

Arianna Costantin star Disney di Rapunzel e My Camp Rock: “Tornerò a lavorare, grazie ai fans”