in

I Blur in concerto domani, 29 luglio 2013, alle Capannelle

Da sempre i Blur, con il loro leader carismatico Damon Albarn, hanno saputo coniugare l’originalità all’innovazione. Il gruppo, emblema del britpop, ha fissato due date in Italia: la prima questa sera, per il City Sound Festival, all’Ippodromo del Galoppo di Milano, mentre domani sarà alle Capannelle di Roma e chiuderà il “Postepay Rock in Roma”. Blur

Lo stesso Albarn nel corso di una sua recente intervista al Wall Street Journal, non ha nascosto la possibilità di realizzare un nuovo album dei Blur. E, per quanto riguarda la band, non ha rinnegato la fase di scrittura con del materiale inedito. L’istrionico Damon, ha parlato della sua carriera da solista e di aver anticipato la preparazione del nuovo disco dei Blur, senza aver tralasciato la sperimentazione.

Del resto dopo l’ultimo album “Think Tank”, inciso da questi ultimi e pubblicato il 5 maggio 2003, lo stesso Albarn ha riscosso un enorme successo personale grazie ai Gorillaz, una creatura musicale da lui pensata e realizzata. Non ci sono solo i Gorillaz, ma a far  parte della stupefacente ed inesauribile inventiva di Damon c’è anche un altro gruppo  “The Good, The Bad and The Queen”. Il front leader dei Blur  è un elemento essenziale del gruppo “Fresh Touch” che al suo interno annovera: Alex Kapranos dei Franz Ferdinand, Flea bassista dei Red Hot Chili Peppers e Nick Zinner degli Yeah Yeah Yeahs. Ha dato vita ad un’opera intitolata “Dr Dee”, concepita in 18 brani e ispirati alla vita di John Dee, matematico e consigliere di Elisabetta I.

 

 

occio alla spesa

Alessandro Di Pietro ha chiesto un maxi risarcimento alla Rai

Gran Premio F1 d’Ungheria 2013 diretta tv