in

I Marò non tornano in India: restano in Italia

E’ di pochi istanti fa la notizia secondo la quale i due fucilieri (Marò) italiani coinvolti nella diatriba internazionale con l’India non faranno ritorno nel Paese asiatico al termine del permesso concesso.

L’Italia ha informato il governo indiano che, stante la formale instaurazione di una controversia internazionale tra i due Stati, i fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone non faranno rientro in India alla scadenza del permesso loro concesso”. Questa le poche righe con cui il Ministero degli Esteri ha diffuso agli organi di stampa la decisione assunta dal Governo. A comunicarlo, il Ministro Giulio Terzi.Marò Italiani Arrestati in India Licenza

Dal canto suo, l’ambasciatore italiano a Nuova Delhi, Daniele Mancini, si è subito attivato affinchè le autorità del posto venissero prontamente informate.

Infine, il comunicato recità così sull’atteggiamento avuto, sin dall’inizio della delicata vicenda, dalla giustizia indiana :”L’Italia ha sempre ritenuto che la condotta delle autorità indiane violasse gli obblighi di diritto internazionale gravanti sull’India”.

La crisi tra i due Paesi sembra, ormai, essere nella sua fase più calda.

Seguici sul nostro canale Telegram

Saranno Famosi

Atm, abbonamenti gratuiti: giovani precari viaggiano gratis