in ,

I Medici 2 episodi, anticipazione seconda puntata del 30 ottobre: cosa succederà oggi

I Medici 2 episodi, anticipazione seconda puntata del 30 ottobre: ecco cosa succederà oggi, dopo lo straordinario successo di pubblico e critica della prima puntata tornano, con una seconda attesissima serie, “I Medici” nella nuova produzione internazionale Rai e Lux Vide incentrata questa volta sulla figura di Lorenzo il Magnifico, uno dei principali protagonisti del Rinascimento italiano. Anche questo nuovo progetto è stato realizzato all’insegna dell’altissima qualità, una cura del dettaglio che ha riguardato ogni aspetto della produzione: dalla scrittura alla regia, dalle scenografie nei luoghi originali ai costumi, fino ad arrivare alla colonna sonora firmata ancora una volta da Skin e Paolo Buonvino.

I Medici 2 episodi, anticipazione seconda puntata del 30 ottobre 2018

Un secondo appuntamneto  che riconduce il pubblico nelle vicende politiche e sociali dell’alto Rinascimento attraverso le dinamiche di potere di una delle famiglie italiane più in vista dell’epoca. Il Papa appena eletto, nomina Arcivescovo di Pisa francesco Salviati, cugino dei Pazzi. Una mossa che rappresenta un pericolo per Lorenzo che decide di tutelarsi stringendo un accordo commerciale con Milano. Jacopo Pazzi nel frattempo approfitta della scandalosa fuga d’amore del nipote Guglielmo con la sorella di Lorenzo, Bianca, per compromettere la vantaggiosa alleanza con Milano proposta dai Medici. 

I Medici 2 episodi, anticipazione seconda puntata del 30 ottobre 2018: il secondo episodio

Lorenzo rischia il tutto per tutto per la felicità della sorella. Intanto Ctarice scopre la relazione tra Lorenzo e Lucrezia Donati. Nonostante il tradimento del marito, Clance gli resta accanto e lo aiuta nelle grandi manovre politiche appoggiando e sostenendo le nozze fra Francesco Pazzi e una nobile veneziana. La stima di Lorenzo per la moglie si trasforma in amore.

manovra 2019 bocciata da ue

Manovra Finanziaria 2019 bozza: reddito di cittadinanza e quota 100 non saranno in Legge di Bilancio, le ultimissime

virginia raggi

Roma, «Virginia Raggi più marxista del Pd. Sicurezza? San Lorenzo è una defecazione a cielo aperto»