in

I robot domestici possono essere i peggiori amici di una donna

E’ quanto emerge da uno studio longitudinale che confronta le casalinghe degli anni 60 con quelle  del 21° secolo: sono state analizzate più di 55.000 donne, di età compresa tra i 19 e i 65 anni.

Le donne casalinghe sono pasate dal bruciare 4663 calorie alla settimana facendo lavori domestici nel 1965 a 2.806 alla settimana nel 2010. Il decremento di calorie si spiega con l’introduzione negli ultimi 50 anni di un numero sempre maggiore di elettrodomestici, che riducono il lavoro fisico. E proprio questo fattore potrebbe aver contribuito alla crescente obesità nelle donne casalinghe.

Lavoro Domestico

Analizziamo meglio i dati emersi dallo studio:

Ore trascorse per la manutenzione della casa da parte di donne non occupate:

33 ore a settimana nel 1965, 16,5 ore nel 2010.

Ore trascorse per la manutenzione della casa da parte di donne occupate:

17 ore a settimana nel 1965, 10,4 ore nel 2010.

Media di calorie consumate nelle attività di gestione della casa :

4663 calorie alla settimana  nel 1965;

2.806 alla settimana nel 2010.

Tempo medio trascorso le donne davanti a schermi (tv/pc e simili):  

8,3 ore nel 1965 ;

16,5 nel 2010.

Attività fisica svolta nel tempo libero:

1,1 ore a settimana nel 1965 ;

2,3 ore nel 2010.

L’automazione ha migliorato l’efficienza e ridotto lo sforzo richiesto di lavori domestici, e  l’impatto maggiore si è verificato per coloro che svolgono il ruolo di casalinga a tempo pieno.Il calo delle ore di gestione della casa, il minor dispendio energetico, l’incremento nell’uso di dispositivi tecnologici ( tv, pc, ecc) hanno favorito una maggiore sedentarietà che potrebbe tra le cause della maggiore obesità/sovrappeso.

Integratori per il Controllo del Peso

Seguici sul nostro canale Telegram

Anticipazioni Uomini e Donne: le lacrime di Andrea Offredi e Francesca Del Taglia

Striscia la notizia cambia conduttori: da questa sera tornano Ficarra e Picone