in ,

I Simpson, 25 anni dall’esordio in tv: ecco le battute più esilaranti

Sono passati 25 anni da quel 17 dicembre 1989, quando i Simpson per la prima volta vennero mandati  in onda sulla rete americana Fox Broadcasting Company in episodi di mezz’ora. Da allora un’escalation verso il successo ha incoronato la fortunata sitcom ideata da Matt Groening, valendogli un nutrito pubblico di fedelissimi in tutto il mondo, oltre a una stella prestigiosa nella Hollywood Walk of Fame e a una nomination del Time come “miglior serie televisiva del secolo”.

Come spiegare le ragioni del successo di questi personaggi dalla pelle gialla? I Simpson, famiglia disfunzionale residente nella cittadina statunitense di Springfield, ripropongono una parodia della società toccandone molti aspetti, dalla cultura alla televisione, fino ad arrivare alla politica e alla religione: “oltrepassando” il canale della sitcom e divenendo un vero e proprio fenomeno di costume, ora capace di far riflettere il pubblico, ora di strappargli sorrisi a denti stretti.

Chi, infatti, non ha mai provato simpatia per quella simpatia canaglia di Bart o per l’ottuso Homer, o ancora per Lisa, attivista progressista (spesso incompresa) della famiglia? Un’umanità varia, nella quale è possibile riconoscere se stessi e la realtà disarmante nella quale viviamo.

Allora, a venticinque anni di distanza, continuiamoceli a godere così: con le battute più esilaranti, ciniche e spiazzanti che hanno fatto la storia della tv americana. E che non invecchiano mai, proprio come i personaggi della serie.

Tutti noi abbiamo bisogno di credere in qualcosa: io credo che tra un attimo mi farò una birra… (Homer)

Non ti illudere di passare tutta la settimana sdraiato sul divano come un barbone. Perché quello tocca a me. (Homer a Bart)

Se qualcosa è difficile da fare, significa che non vale la pena di farla. (Homer)

In quale modo l’educazione dovrebbe farmi sentire più intelligente? Ogni volta che imparo qualcosa di nuovo, questo spinge fuori le vecchie cose dal cervello. Ricordi quella volta che ho frequentato il corso per fare il vino in casa e ho dimenticato come guidare? (Homer)

Oh, Lisa… le donne sono facili. Sono le capitali degli stati ad essere difficili (Bart)

Io diventerò una famosa musicista jazz. Ho già calcolato tutto. Non sarò apprezzata nel mio paese, ma il mio stile blues viscerale elettrizzerà i francesi. Eviterò gli orrori della droga, ma avrò varie storie d’amore focose. Forse morirò giovane, forse no. Non l’ho ancora deciso.
(Lisa)

(Springfield sta per essere distrutta da una cometa: durante il telegiornale Kent Brockman si lascia andare ad una delle sue dichiarazioni shock) Lo ho già detto e lo ripeto ancora una volta: la democrazia semplicemente non funziona!

Di solito non sono uno che prega, ma se sei lassù, ti scongiuro salvami… Superman!!! (Homer)

La sua vita era un successo sfrenato fino a che non ha scoperto di essere un Simpson! (Lisa)

Veronica Maya licenziata dalla Rai

Veronica Maya punita dalla Rai, sostituita nel programma “Linea Bianca”: colpa dell’incidente a Tale e Quale Show?

Caso Marò ultime notizie

Caso Marò, Gentiloni sul ‘no’ della Corte Suprema: “L’Italia risponderà all’India”