in

I vostri figli non vogliono andare a scuola? Posticipare l’orario scolastico potrebbe aiutarli

Se anche i vostri figli la mattina sono stanchi e non hanno voglia di andare a scuola non sono anormali. A nessuno piace sentire il suono della sveglia la mattina. Forse andrebbero ridimensionati gli orari di lezione, non i vostri ragazzi. Lo afferma l’American Academy of Pediatrics. Per i bambini e per i ragazzi iniziare la lezione troppo presto, impedisce di sviluppare un normale ciclo del sonno. Ma quali sarebbero i fattori che influirebbero?

svegliarsi presto successo

” In primo luogo, i cambiamenti biologici del sonno associati alla pubertà, alle scelte di vita, ma anche alle richieste accademiche. L’unica certezza è che i ritmi vigenti opererebbero negativamente sulle capacità sia degli studenti delle scuole medie che delle superiori.” L‘AAP ritiene che, modificando lievemente o posticipando di un’ora gli orari scolastici, si possa impedire la perdita di sonno cronica, si possa ridurre il rischio di obesità e diminuire il tasso di depressione, tra le altre cose. Quando i bambini sono privati del sonno, impiegano più tempo per addormentarsi.

Questo, dunque, si tradurrebbe in meno di sonno la notte successiva e con il passare del tempo potrebbe diventare cronico. Il lavoro dopo la scuola, i compiti a casa svolti fino a tarda notte, la tecnologia porta gli adolescenti a rimanere svegli più a lungo. L’AAP ritiene che i bambini siano più adatti ad addormentarsi alle 23:00 e risvegliarsi alle 8:00. I ragazzi, inoltre, sono sempre più propensi ad assumere sostanze come caffè, tabacco e alcool per rimanere svegli e concludere tutte le attività. Sarà forse il caso di proporlo anche al nostro Ministro dell’Istruzione, Giannini e ridimensionare anche da questo punto di vista il sistema scolastico italiano?

Gene Gnocchi estromesso dalla Domenica Sportiva

Gene Gnocchi è fuori dalla Domenica Sportiva: “La Rai mi ha cacciato senza nemmeno avvisarmi”

biennale venezia cinema

Mostra del Cinema di Venezia, proiezioni del 31 agosto 2014