in

IBM: TrueNorth: microprocessore che imita il cervello umano

Nasce ‘TrueNorth’, il primo chip cognitivo al mondo in grado di imitare il sistema cerebrale umano. Il dispositivo, ideato da Ibm, contiene 256 milioni di connessioni sinaptiche artificiali, un milione di neuroni elettronici e un numero nettamente superiore a 4.096 processori. Svolge complesse funzioni velocemente utilizzando esigue quantità di energia.

ibm truenorth cervello umano

Contiene infatti 5,4 miliardi transistor e consuma solo 70 milliwatt di energia. A differenza degli altri processori in commercio, questo microprocessore piccolissimo deve le capacità dei supercomputer e del cervello umano a reti interconnesse di transistor simili alle connessioni dei neuroni umani. Secondo i ricercatori, il device, interagirà con l’ambiente circostante e prenderà decisioni in tempo reale.

Inoltre potrà essere usato per la creazione degli occhiali per tutti coloro che hanno problemi di vista, per svolgere diagnosi mediche per immagine e per le auto senza conducente. Dharmendra Modha, coautore dello studio pubblicato anche sulla rivista Science afferma: “Questo chip rappresenta una nuova architettura”. l’IBM lo definisce una “versione miniaturizzata e primitiva del cervello umano”.

ricetta vegetariana benedetta parodi cheesecake zucchine

Ricette vegetariane, la “cheesecake di zucchine” di Benedetta Parodi

The Walk: concluse le riprese del biopic sul funambolo Philippe Petit