in , ,

Bikini 70 anni: ecco la sua storia e perché si chiama così

Era il 5 luglio 1946 quando il sarto francese Louis Réard fece il lancio ufficiale sul mercato del più piccolo costume da bagno femminile al mondo, di sua invenzione ma per il quale si era ispirato ad Atome, il lavoro di Jacques Heim che solo pochi mesi prima pensava di aver fatto un cambiamento rivoluzionario nella storia dell’abbigliamento da mare femminile. Il cambiamento invece con Réard era avvenuto veramente e, esattamente 70 anni dopo, il bikini si è modificato, è mutato e si è adeguato alle mode nel corso degli anni, ma sostanzialmente è rimasto anche fedele a se stesso.

>>> Scoprite i costumi da bagno più alla moda per l’estate 2016 <<<

Il sarto Louis Réard nel 1946 per il nome della sua invenzione che prevedeva solo due pezzi, uno per coprire come un reggiseno il seno e l’altro per coprire le parti intime, voleva un nome che richiamasse questa rivoluzione nella moda ma soprattutto nei costumi della società dell’epoca e per questo lo chiamò bikini, come l’atollo delle isole Marshall dove gli Americani avevano fatto gli esperimenti per la bomba nucleare. Tanto il bikini era rivoluzionario e ritenuto dagli uomini come dalle donne “sconveniente” che Réard non riuscì a trovare una modella che accettasse di indossarlo per il lancio e dovette ingaggiare Micheline Bernardini, una spogliarellista del Casino de Paris.

Da quel 5 luglio 1946 il bikini non ha avuto vita facile tanto che negli Stati Uniti non riuscì ad essere sdoganato che ben 15 anni dopo; ancora all’inizio degli anni Cinquanta il bikini era proibito per il concorso di bellezza Miss Mondo e solo a partire dallo sdoganamento nel 1958 con una Brigitte Bardot in bikini nel film E Dio creò la donna che il mercato americano si aprì a questo rivoluzionario costume da donna che mostrava la pancia (e successivamente molto altro) all’aperto. Da lì in poi su un successo continuo in tutto il mondo; in un certo senso con gli anni il bikini, ormai alla portata di tutte le donne, perse la sua aurea sensuale e di seduzione e divenne semplicemente l’abbigliamento più comodo per andare al mare.

Calciomercato Juventus Milan

Calciomercato Juventus: Benatia ai dettagli, Rugani adesso può partire

Ludovica Valli e Fabio Ferrara

Temptation Island 3 anticipazioni: Ludovica e Fabio si lasceranno dopo il video con la tentatrice ?